Visualizzazioni totali

60a Coppa Messapica

Venerdì 20 settembre 2019

L'atletica Ceglie vincente alla corsa a staffette "Trofeo Sant’Oronzo"

Venerdì 20 settembre 2019
Lo scorso 15 settembre 2019, l’Atletica Città Bianca, ha organizzato la 15ª edizione della storica gara podistica “Trofeo di Sant’Oronzo” a staffette 4x1500mt maschile e femminile.

La gara ha visto la partenza e l’arrivo sul suggestivo viale Oronzo Quaranta. Il percorso quindi ha circondato le mura del centro storico per una lunghezza totale di 1500, offrendo così una coreografia unica e spettacolare.
Alla manifestazione sportiva ha partecipato, con l’impegno e l’entusiasmo di sempre, l’Associazione locale Atletica Ceglie Messapica e, con alcuni componenti, ha ottenuto la vittoria finale. Il quartetto di atleti che ha tagliato per primo il traguardo era composto da Giuseppe Oliva, Lorenzo Elia, Antonio Lerna e Piero Dematteis.
Questa associazione continua a crescere ogni giorno, sia come numero di iscritti, che come gare e trofei vinti e, per la città di Ceglie Messapica, non può che far piacere avere una ulteriore realtà sportiva sul proprio territorio.

Don Martino Gioia nuovo parroco a Sava

Martedì 17 settembre 2019
E’ stata una serata di festa a Sava (TA) per l’insediamento ufficiale di don Martino Gioia, il nuovo parroco, nominato poco tempo fa dal Vescovo di Oria Monsignor Vincenzo Pisanello.
Don Martino Gioia è nativo ed originario di Ceglie Messapica, motivo per cui al suo ingresso in Chiesa è stato accolto, oltre che dai fedeli, dai cittadini, da amici e parenti, anche dal sindaco di Ceglie Messapica, Luigi Caroli.
Dopo la celebrazione eucaristica, e un piccolo momento conviviale, don Martino Gioia è diventato ufficialmente il nuovo parroco della parrocchia della Sacra Famiglia.

Presentate le nuove attività del centro storico

Lunedì 16 settembre 2019
Sono state presentate presso la Sala Istituzionale del Comune di Ceglie Messapica le otto attività ammesse al finanziamento rivolto ai privati per la promozione e sviluppo delle attività produttive nel centro storico.


Piena soddisfazione da parte dell’Amministrazione Comunale per il positivo risultato riscontrato dall’intervento di finanziamento in soli due anni. Lo scorso anno, su 12 istanze presentate, sono state 7 le attività finanziate, oggi tutte aperte, per un impegno economico di 30mila euro . Per il 2019 le istanze presentate sono state 13 e le attività ammesse 8 di cui 4 già aperte per un impegno economico aumentato a 40mila euro. I dati indicano che l’intervento funziona e che offre un reale supporto agli operatori che decidono di investire a Ceglie Messapica ed, in particolare, nel centro storico.
Un risultato positivo ottenuto grazie all’ottimo lavoro di squadra portato avanti con i Consiglieri Comunali Angelo Maria Perrino e Giovanni Gianfreda, promotori dell’iniziativa, con il Sindaco Luigi Caroli e l’ufficio Attività Produttive nelle persone del responsabile Ing. Nicola Lopez ed il Rup Ing. Marta Gasparro.

Arrestati per furto aggravato in concorso

Lunedì 16 settembre 2019
Casamassima (BA). Due  giovani della provincia di Brindisi fanno shopping gratis al centro commerciale. Arrestati dai Carabinieri.


Approfittando della calca di persone, nella scorsa serata, una 19enne ed un 23enne di Ceglie Messapica (BR), sono stati arrestati, dai Carabinieri della Stazione di Casamassima, in flagranza di reato di furto aggravato in concorso, in quanto sorpresi ad asportare numerosi capi di abbigliamento  da due negozi ubicati nel Parco Commerciale di quella cittadina.
I loro movimenti hanno insospettito il personale della vigilanza che ha avvertito i Carabinieri della locale Stazione. Giunti sul posto i militari  hanno rintracciato e sottoposto a controllo i due giovani, eseguendo, nei loro confronti, una perquisizione personale. Nel corso di tale attività, gli stessi sono stati trovati in possesso di alcuni capi d’abbigliamento risultati rubati. Successivamente la perquisizione è stata estesa anche all’autovettura in loro possesso, all’interno della quale è stata rinvenuta altra analoga refurtiva. I capi di abbigliamento, del valore complessivo di circa cinquecento euro, sono stati quindi restituiti ai legittimi proprietari.
I due, su disposizione della competente A.G., sono stati associati presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

Arresto per espiazione di pena

Lunedì 16 settembre 2019


Deve espiare la pena di 4 anni, 4 mesi di reclusione per lesioni personali gravi  e violenza privata, reati commessi nei confronti della vittima, un  rumeno picchiato selvaggiamente da cinque connazionali tra i quali l’arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto  in esecuzione  dell’”Ordinanza di Espiazione Pena” emessa  dal Tribunale di Lecce, il cittadino rumeno ….. 28enne residente in Ceglie Messapica. L’uomo deve espiare la pena di anni quattro, mesi quattro e giorni nove di reclusione per i reati di violenza privata e lesioni personali. I fatti sono avvenuti nel gennaio del 2012 in Ceglie Messapica, cinque uomini  di nazionalità rumena in concorso tra loro aggredirono due loro connazionali per futili motivi correlati a un piccolo debito. Nella circostanza i cinque si scagliarono accanendosi  contro le parti offese con calci e pugni, uno degli assalitori  era armato di noccoliere, mentre l’arrestato aveva un coltello a serramanico. I cinque cagionarono così a una delle parti offese, lesioni personali gravi  consistite in un  trauma contusivo al volto destro  e all’occhio destro, attingendola con calci pugni e ginocchiate in più parti del corpo e all’altezza del viso, procurandogli l’indebolimento permanente  della vista all’occhio destro. La vittima nella circostanza venne ricoverata per trentadue giorni nell’ospedale Perrino di Brindisi, riportando anche l’incapacità di attendere  alle ordinarie occupazioni  per un tempo superiore ai quaranta giorni. Nella circostanza, l’arrestato minacciò la parte offesa affinché non formalizzasse nessuna denuncia  ai Carabinieri in relazione all’accaduto, evento che invece venne portato alla cognizione dell’Autorità Giudiziaria. L’arrestato a seguito dell’odierno provvedimento, espletate le  formalità di rito  è stato condotto presso la Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.