Visualizzazioni totali

ARRESTO OPERATO DAI CARABINIERI

MERCOLEDI' 1 OTTOBRE 2014
A Ceglie Messapica, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana e della Locale Stazione di Ceglie Messapica, nel corso delle indagini connesse all'incendio dell'attività commerciale sita in Francavilla Fontana, hanno proceduto ad ulteriori controlli delle proprietà dei familiari della persona rimasta uccisa dalla deflagrazione, e in un container posto in un terreno agricolo, appartenete a un fratello e concesso in locazione a ..........................., classe 1984 residente in Ceglie Messapica, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 680 gr. di marujuana e vario materiale utile al confezionamento della droga.
................. è stato quindi tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

VIDEOSORVEGLIANZA SULLA CITTA'

MERCOLEDI' 1 OTTOBRE 2014
Sono iniziati i lavori per la realizzazione del sistema di video sorveglianza su tutto il territorio del  comune di Ceglie Messapica.

L’obiettivo è quello di rendere meno aggredibile da fattispecie criminose che rappresentano un grave ostacolo allo sviluppo economico, alla civile convivenza, alla qualità e produttività del lavoro e dell’attrattività dello stesso territorio. La realizzazione della videosorveglianza che si sta attuando in città favorisce un ampio controllo del territorio aumentando di fatto la sicurezza della cittadinanza e delle imprese.
Le Forze dell’Ordine presenti su Ceglie Messapica quotidianamente pongono in essere efficaci azioni di prevenzione e repressione di devianza sociale e di criminalità. L’Amministrazione comunale intende dotarsi di strategie aggiuntive, specifiche ed aggiuntive, per conferire una maggiore efficacia per un unico scopo e cioè la sicurezza per lo sviluppo.
Il sistema di videosorveglianza si prefigge di video sorvegliare 3 Macro aree pubbliche:

1) Centro storico: Piazza Vecchia, Largo Ognissanti,Piazza Plebiscito, Piazza del Castello, Via Porticella, Via Paolo Chirulli e Via Muri;

2) Centro abitato:  Via Toniolo, Via Machiavelli, Viale Aldo Moro, Via Sac. Mastro, Via Ovidio, Via Martina Franca, Piazza Sant’Antonio, Villa Cento Pini, Villa comunale, Viale Risorgimento,Via Salerno;

3) Area industriale: Via Del Lavoro, Via Due Giugno, Via degli Emigranti, Via Emilia Romagna.

Continua il buon lavoro costante dell’Amministrazione Comunale che, ogni giorno, è impegnata a rendere la nostra città più vivibile e più sicura.
   
IL SINDACO
  Luigi Caroli  
   

ANCHE GLI SPORTIVI AMANO LA PUGLIA

MERCOLEDI' 1 OTTOBRE 2014

Foto di Vincenzo Intermite
Cercando info e soprattutto foto e video sulla corsa, mi sono imbattuto nel suo blog Cronache e cronachette di Ceglie Messapica che ho avuto il piacere di sbirciare. Mi sono permesso di salvarmi le foto che mi vedono ritratto. La volevo ringraziare perché sono le uniche che ho trovato sul web, in quanto i più blasonati siti di ciclismo a livello nazionale non ne riportano alcuna. Ci tengo molto ad avere dei ricordi fotografici di questa esperienza, si tratta infatti della mia prima volta in Puglia e devo dire di essere restato incantato dalla bellezza dei suoi paesaggi. Se ne ha l'occasione porga i miei complimenti agli organizzatori di questa manifestazione, veramente ben orchestrata.

Cordiali saluti

Matteo Marcolin

COMUNICATI STAMPA

MERCOLEDI' 1 OTTOBRE 2014

1° COMUNICATO
                 Interrogazione
Oggetto: Lavori percorso di Ceglie Messapica “Rete dei centri storici,percorsi tematici e viabilità lenta per fruizione sostenibile” PO FERS 2007- 2013 ASSE VII AZIONE 7.2.1.
Premesso che:
-          l’Amministrazione Comunale  di  Ceglie Messsapica del Sindaco Federico, in data 15.01.2010, con la  Delibera  n. 5, approvava il protocollo d’intesa tra i Comuni di Carovigno, Ceglie Messapica, San Michele Salentino,San Vito dei Normanni e Villa  Castelli per la redazione del Piano Regionale territoriale –Asse VII Misura 2 P.O. Fesr  2007-2013;
-          l’intesa   determinava : Comune capofila San Vito dei Normanni e per il Comune di Ceglie Messapica il finanziamento ( più consistente tra i cinque Comuni) di euro 633.402,08,  per la riqualificazione in particolare di Via Muri e Piazza Vecchia;
-          durante i lavori,  in più occasioni, cittadini, tecnici  e  consiglieri comunali  evidenziavano  perplessità  sulla corretta esecuzione dei lavori;
-          in data 23.10.2012 lo scrivente sottoponeva queste perplessità all’apparato  tecnico e al Sindaco di San  Vito dei  Normanni , Comune Capofila dell’intero progetto.  Nella nota di risposta, protocollo n 15962 , il responsabile del Procedimento ing. Olivieri evidenziava che i funzionari dei Comuni partecipanti all’intesa , con regolare compenso,  erano di supporto  nella direzione e controllo dei lavori. Per il Comune di Ceglie ,per queste incombenze, con Determina n. 17 del 26.01.2012 del Responsabile del Settore Ufficio Tecnico del Comune di  San Vito dei Normanni,  veniva nominato l’ing. Maurantonio;
-          pur in presenza di diverse problematiche in merito alla messa in opera della pavimentazione di Via Muri e piazza Belvedere , in data 05.07.2012, il Comune di Ceglie Messapica , senza che i lavori fossero stati collaudati, prendeva in consegna dal Comune Capofila piazza Belvedere e via Muri;
-          per quanto riguarda  Piazza  Vecchia , già nel mese di ottobre del 2012, chiedevamo una attenta verifica dei lavori con particolare riferimento alla qualità delle basole,alla loro posa in opera  e alle pendenze ;
-          durante i lavori del  Consiglio Comunale del 18 .02.2014, nello spazio dedicato alle interrogazioni verbali, lo scrivente sottoponeva, ancora una volta,all’attenzione dell’Amministrazione Comunale questa problematica,  con particolare riferimento alla situazione di grande disagio per gli abitanti del centro storico, i quale erano  impossibilitati, per il flusso d’acqua che si creava quando pioveva,  ad attraversare la Porta di Giuso ,ingresso da  piazza Vecchia per il centro storico. Probabilmente, la messa in opera delle chianche non aveva  tenuto conto delle precedenti pendenze che garantivano, agli abitanti, il transito anche durante le giornate piovose. Ancora una volta chiedevo di sapere se le opere erano state certificate e collaudate. In risposta  all’interrogazione  l’Assessore ai Lavori Pubblici ammetteva che il collaudo definitivo   non era stato fatto   e in Piazza Vecchia avevano provveduto a “limare e migliorare quella che era la difficoltà” e  la colpa era del basolato  nuovo: “ l’acqua scende più veloce”. Ovviamente dopo  queste risposte,  come interrogante, dovetti    esprimere tutta la mia insoddisfazione.

Considerato che:
-          non ci è dato sapere se i lavori per il Comune di  Ceglie Messapica,  determinati  dal programma “ Rete dei centri storici,percorsi tematici e viabilità lenta per fruizione sostenibile” PO FERS 2007- 2013 ASSE VII AZIONE 7.2.1. , sono stati completati, se il capitolato di  appalto è stato rispettato, se  i lavori hanno  ottenuto una certificazione di regolare esecuzione ,  il collaudo  definitivo e tutto quello previsto per   un’opera pubblica che  viene consegnata all’ente proprietario dopo i lavori determinati da una procedura di appalto;
-          in Piazza  Vecchia i disagi dei cittadini residenti e forestieri è notevole durante le giornate di pioggia, quando diventa pericoloso camminare;
-          dal dicembre 2012 i centottanta giorni naturali e consecutivi  per il completamento delle opere sono abbondantemente passati.
Tutto ciò premesso e considerato si  chiede di avere:
-          copia di tutte le comunicazioni  e certificazioni  in merito all’ ultimazione dei lavori o, in caso di mancata consegna,  quelle  attualmente prodotte;
-          copia della   documentazione prodotta dal componente dell’ufficio di direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori “ Rete dei centri storici,percorsi tematici e viabilità lenta per fruizione sostenibile” PO FERS 2007- 2013 ASSE VII AZIONE 7.2.1.” per il Comune di Ceglie Messapica.

                                                                   Si chiede di sapere:

-          quali interventi urgenti e risolutivi si intende adottare per risolvere le problematiche e le difficoltà che riscontrano i cittadini del centro  storico  e i turisti  durante le giornate piovose  attraversando la Porta di Giuso  e Piazza Vecchia;
-          quali interventi urgenti e risolutivi si intende adottare per garantire al comune di Ceglie Messapica  la consegna delle opere, oggetto della presente interrogazione, munite dell’apposita certificazione di regolare esecuzione dei lavori e collaudo definitivo.
Tommaso Argentiero
Consigliere Comunale Ceglie Messsapica “Noi  con Federico”

2° COMUNICATO

"L’impianto generale della procedura de qua presenta profili di criticità nettamente contrastanti con quanto previsto dalla normativa di settore”. Seguono sette gravi contestazioni e l’invito a comunicare l’espletamento di una futura “adeguata procedura”.
Si è così definitivamente pronunciata, in data 24 settembre ’14, l’Autorità Nazionale Anticorruzione in merito all’affidamento a cura del Comune di Ceglie di alcuni servizi ad un consorzio di cooperative (ne avevamo ampiamente parlato mesi fa,  per un costo pari a 178.000 Euro.
La decisione dell’Autorità prende le mosse da un esposto presentato dal Meetup e successivamente ribadito da due consiglieri comunali (T. Argentiero, Lista Noi con Federico e D. D’Ipollito, DC).
A tal proposito evidenziamo che il Meetup, in un’ottica di collaborazione che da sempre lo caratterizza, in data 8 aprile ha inviato una lettera circostanziata (mai pubblicata prima di oggi) al sindaco ed al responsabile dell’area interessata per informarli con urgenza del grave rischio che avrebbe corso il Comunequalora la procedura di affidamento fosse stata portata avanti. Per tutta risposta la procedura in questione ha seguito il suo corso senza interruzioni, con le disastrose conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti: sulla faccenda è intervenuta non solo l’ANAC ma anche la giustizia amministrativa dando torto al Comune.
Ora sarà premura del Meetup inviare un esposto alla Corte dei Conti per far sì che siano accertate le gravi responsabilità amministrative di chi, quantomeno con colpa grave e piena consapevolezza, non ha annullato l’iter di una procedura gravemente deficitaria che ha causato un danno non solo economico ma anche di immagine all’intera collettività cegliese. Riteniamo che chi di dovere dovrà rimborsare di tasca propria i fondi spesi dal Comune per affrontare e risolvere le numerose vicissitudini che sono scaturite. Questo è ciò che chiederemo alla magistratura contabile.

Il Meetup "Ceglie a 5 Stelle".


2° COMUNICATO
Dopo il TAR di Lecce anche L’autorità Nazionale Anticorruzione Vigilanza Contatto Pubblici  boccia tutto l’iter amministrativo, determinato, nel mese di aprile sorso, dal Comune di Ceglie Messapica  per  l’affidamento   in convenzionamento diretto, per l’importo di 200.000,00 euro, alla cooperativa sociale di tipo b “ consorzio Nuvola “ di Francavilla Fontana,  per i servizi  di pulizia e manutenzione ordinaria degli immobili comunali, servizi cimiteriali,manutenzione aree verdi e rete viaria, guardiania del patrimonio comunale ecc.
L’Autorità di Vigilanza arriva a questa determinazione e definizione del procedimento evidenziando che in merito non esistono dubbi interpretativi, inoltre ,  la questione, per casi simili, è stata oggetto di precedente pronuncia .
L’Autorità di Vigilanza  ha evidenziato che:
-           manca nella convenzione, come elemento centrale, che giustifica la procedura in deroga alle regole ordinarie dettate dal Codice degli appalti, la peculiare finalità di carattere   sociale, dove il programma di recupero e reinserimento lavorativo delle persone svantaggiate  possa essere oggetto  di specifica  valutazione nell’ambito del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, quale parte integrante  del progetto tecnico. Criterio quest’ultimo estraneo alla procedura di affidamento;
-          L’oggetto della convenzione non può essere costituito dall’esecuzione di lavori pubblici, attività che invece risultano elencate all’art.  1 dell’avviso pubblico e ribadite nelle controdeduzioni fornite del Comune di Ceglie Messapica;
-          I servizi in questione, affidati dall’ente dal 2011, presentano  un  carattere di regolarità e  sono destinati ad essere rinnovati. L’affidamento ultimo di solo 8 mesi  rappresentava il modo artificioso per rimanere sotto soglia comunitaria ,consentendo la procedura di affidamento diretto a cooperativa sociale;
-          L’ente doveva promuovere l’esperimento di una procedura competitiva di tipo negoziato  tra soggetti interessati, evidenziando gli obiettivi di inserimento sociale e lavorativo che intendeva perseguire;
-          la limitazione territoriale della sede legale è in contrasto con il principio Costituzionale di parità di trattamento;
Queste , in sintesi, sono alcune delle “criticità” evidenziate dall’AVCP  Anticorruzione  che determinano l’annullamento  dell’affidamento diretto dei servizi alla Cooperativa sociale “Nuvola” .
L’Autorità  di Vigilanza chiude  la sua nota di “Definizione del procedimento”, inviata, per quelle che sono le specifiche competenze,  alla Corte dei Conti Procura Regionale della Puglia, chiedendo  all’Ente  di  comunicare le eventuali determinazioni circa l’espletamento di adeguata procedura  di affidamento sopra soglia comunitaria.
l’Amministrazione Caroli e la sua  maggioranza  del Nuovo Centro Destra  avrebbero certamente fatto    migliore  figura  votando la Mozione dell’  11 .04.2014 con la quale chiedevo l’annullamento  in autotutele di tutti gli atti che  riguardavano questo affidamento diretto senza alcuna comparazione per un importo che superava la soglia comunitaria!

 Tommaso Argentiero
Consigliere Comunale  Ceglie Messapica “Noi con Federico”

MUNITEVI DELLA SCHEDA MAGNETICA

MARTEDI' 30 SETTEMBRE 2014

Per accedere ai servizi del Differentemente Point, è necessario munirsi della tessera magnetica "EcoCard" da ritirare gratuitamente presso l'ufficio ambiente (3° Piano) del Comune Ceglie Messapica dal Martedì al Giovedì dalle 09:00 alle 12:00.

Il DIFFERENTEMENTE POINT si trova in via Maresciallo Maggiore, 3.

Orari di apertura al pubblico: Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00

INIZIATI I LAVORI

MARTEDI' 30 SETTEMBRE 2014


Sono iniziati i lavori per la realizzazione delle rotatorie stradali che apporteranno notevoli benefici alla circolazione stradale.
I lavori, erano stati aggiudicati Giovedì 14 Agosto u.s alla ditta AMG Costruzioni srl, con sede a Ceglie Messapica, per l’importo contrattuale di € 125.328,05 con ribasso percentuale pari all’11,079, oltre € 3729,99 per oneri della sicurezza ed IVA come per legge.
Il termine di esecuzione è previsto in 45 (quarantacinque) giorni naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna lavori.
Continua il buon lavoro costante dell’Amministrazione Comunale che, ogni giorno, è impegnata a rendere la nostra città più vivibile e più sicura.

      IL SINDACO
  Luigi Caroli            
                                         

SPORT E SOLIDARIETA'

MARTEDI' 30 SETTEMBRE 2014
N.P. CEGLIE 2001: VENERDI' 3 OTTOBRE TRIANGOLARE AL PALASPORT 2006!
A una sola settimana dall'inizio del campionato di Serie D Regionale, la Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 scalda i motori organizzando un interessantissimo triangolare prestagionale che vedrà i ragazzi di coach Giulio Caricasole scendere sul parquet del Palasport 2006 di Ceglie Messapica (BR) contro due formazioni militanti in Serie C Regionale: trattasi della New Basket Lecce e del Basket Fasano che desideriamo ringraziare pubblicamente per aver accettato l'invito. Il programma dell'intensa serata cestistica vedrà la presentazione ufficiale alla città della squadra messapica che a partire dal prossimo 11 ottobre disputerà il campionato di Serie D Regionale che si prospetta ricchissimo di emozioni per l'alta posta in palio dettata dalle recenti riforme dei campionati che porterebbero la squadra promossa a giocare la prossima stagione in un campionato di Serie C di alto livello che comprenderà le squadre pugliesi dell'attuale Divisione Nazionale C e della Serie C Regionale. Da segnalare indubbiamente l'iniziativa promossa dalla società gialloblu per l'evento che vedrà l'intero incasso della serata essere devoluto alla città di Peschici (FO) recentemente colpita da una drammatica alluvione che ha causato danni economici immensi; la N.P. Ceglie 2001 desidera esprimere la propria vicinanza alla cittadina garganica con un aiuto concreto.

Di seguito il programma completo del triangolare:

Ore 19:30 – (Match 1): New Basket Lecce – Basket Fasano
Ore 20:00: Presentazione Ufficiale roster N.P. Ceglie 2001
Ore 20:15 – (Match 2): N.P. Ceglie 2001 - Perdente “Match 1”
 Ore 20:45 – (Match 3): N.P. Ceglie 2001 – Vincente “Match 1”
Ore 21:15: Premiazione Vi aspettiamo al Palasport 2006

(ingresso €2.00). Vito Giordano Area Marketing – Ufficio Stampa “N.P. Ceglie 2001”

OPEN DAY ARMONICO


MARTEDI' 30 SETTEMBRE 2014
L'open day armonico si avvicina!! Il trullo apre le porte a tutti, potrai conoscere gli insegnanti di musica, cimentarti con gli strumenti musicali dei vari corsi:

- Clarinetto e sax
- Pianoforte
- Fisarmonica
- Batteria e pecussioni
- Basso e contrabasso
- Chitarra acustica ed elettrica.
Novità di quest'anno è il corso propedeutico "SUZUKI", per bambini dai 12 mesi ai 6 anni, perché la musica la si ama fin da piccoli! 
Non mancate!

DOPO LA SEGNALAZIONE DI UN FURTO INSEGUIMENTO NELLA NOTTE TRA CARABINIERI E MALVIVENTI

LUNEDI' 29 SETTEMBRE 2014
Ieri verso le ore 20:00, una famiglia di Ceglie Messapica si era allontanata dalla propria residenza estiva sita in contrada “Giuseppe Nisi agro cegliese, dopo averla chiusa regolarmente. Successivamente verso le ore 20:30 è rincasata la figlia notando che in quel breve periodo ignoti, dopo aver tagliato una porzione di rete metallica che delimita la loro proprietà e, rotta una finestra del cucinino, si erano introdotti nell’abitazione mettendo a soqquadro la camera da letto alla ricerca di oggetti preziosi, ma asportandovi solo  bigiotteria  di scarsissimo valore. Pare che l’arrivo della figlia del proprietario abbia disturbato i ladri nel completamento della loro incursione criminosa. Una volta accertato il furto i proprietari hanno allertato i Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica, quest’ultimi ricevuta la segnalazione, hanno immediatamente iniziato un’azione di controllo sul territorio. Nella notte, gli uomini diretti dal Comandante Giovanni Camarda, hanno intercettato un’ Alfa Romeo Giulietta di colore nero con tre individui a bordo. Ne è scaturito un inseguimento ad alta velocità, i malfattori hanno imboccato una strada sterrata senza uscita e hanno abbandonando l’autovettura, proseguendo la loro fuga a piedi. Approfittando del buio della notte hanno fatto perdere le loro tracce. La brillante operazione si è conclusa alle prime ore dell’alba con il sequestro dell’autovettura e di tutto il materiale in essa contenuto. La segnalazione ai Carabinieri e il loro rapido intervento ha dato i suoi buoni frutti.
L’autovettura è stata recuperata, sequestrata e portata in Caserma. Dai primi rilievi risulta essere stata rubata nel mese di Luglio a Lecce ed erano state apposte targhe contraffatte, riverniciata di nero solo l’esterno e, conteneva al suo interno, attrezzature atte al furto e scasso.
L'autovettura simile a quella sequestrata

OPERAZIONE AMBIENTALE DEI CARABINIERI

LUNEDI' 29 SETTEMBRE 2014
Imprenditore di Ceglie Messapica denunciato dai Carabinieri della Locale Stazione, diretti dal Maresciallo Maggiore Giovanni Camarda.
Foto di repertorio
Smaltire i rifiuti speciali rispettando la legge, si sa, costa. E allora un imprenditore 60enne di Ceglie Messapica, ha pensato di dare vita ad una discarica di rifiuti speciali a cielo aperto in contrada “Tagliente”, agro cegliese in un terreno di sua proprietà. A scoprirla, facendo scattare la conseguente denuncia in stato di libertà, i Carabinieri. L’area era piena di materiali usati nel settore edile, letame e liquami vari ancora in via di identificazione. Gli stessi Carabinieri, oltre al sequestro dell’intera area e dei mezzi coinvolti, hanno interessato il gruppo speciale del NOE e dell’ARPA PUGLIA, per iniziare un’azione di Carotaggio mirata a monitorare tutta l’area di pertinenza dell’imprenditore denunciato.
Le ultime fasi dell’operazioni, da parte dei Carabinieri, si sono concluse in data 15 Settembre u.s. con il sequestro dell’intera area, di due camion e di una pala meccanica.

PERCHE' TEMONO LE TELECAMERE?

LUNEDI' 29 SETTEMBRE 2014

Adesso è del tutto chiaro, il motivo per cui tutti i consiglieri di opposizione hanno impedito la ripresa video della seduta della commissione tenutasi il 26 c.m. Cosi come pare evidente che continuare a discutere con questi signori è del tutto inutile e poco costruttivo sia per paese che ha bisogno di risvegliarsi dal quel torpore che lo ha caratterizzato in questi ultimi 20 anni che per i cegliesi che hanno la voglia e il desiderio di riappropriarsi di una città che non sentiva più sua. E' bene definire alcuni punti basilari per meglio chiarire la questione:

1) Nel progetto iniziale, ovviamene poi sottoposto a verifica e controllo degli enti preposti, il progettista ha fornito una visione del tutto personale su quella che potevano essere le possibilità per la riqualificazione dell’area in questione, inserendo in esso tutte quelle che erano le sue competenze e professionalità, (stiamo parlando di un tecnico che lavora in tutto il mondo e che non limita la sua professionalità a gestire condomini) (senza offesa per gli amministratori di condominio). A seguito di tale verifica, è emerso che seppur con parere favorevole della Soprintendenza, sarebbe stato opportuno revisionare alcune soluzioni progettuali adottate inizialmente tipo; il rivestimento delle gradonate “dell’anfiteatro” e la relativa sistemazione della pavimentazione antistante, ivi compresa alcune soluzioni relative al rivestimento delle superfici murarie. Tali revisioni hanno comunque portato alla redazione del progetto che successivamente sarebbe stato posto a base gara.

2) Per quanto concerne il progetto posto a base di gara, a mio avviso nessuno si è minimamente mai preoccupato di leggere gli elaborati progettuali (tavole grafiche, relazione tecnica, capitolato speciale d’appalto, elenco prezzi ecc.), nonostante l’accesso agli atti di alcuni consiglieri (meglio non far sapere i nomi per non intaccare la loro suscettibilità) perché se ciò fosse accaduto, molti di quei detrattori che si sono autoproclamati come ultimi ed estremi difensori del territorio, si sarebbero resi conto che l’intervento era suddiviso in due parti. Il primo era finalizzato solo ed esclusivamente alla riqualificazione dell’area, ristrutturando i vecchi terrazzamenti affinché si potesse riportare al primario e storico utilizzo del terreno interessato, destinando solo una sua porzione alla gestione diretta alla scuola internazionale di gastronomia per le coltivazioni di prodotti biologici per uso didattico. Il secondo invece era quello di dare una destinazione utile sull’appezzamento di terra pianeggiante a valle dei terrazzamenti, in maniera tale da renderlo fruibile per la cittadinanza affinché si potesse creare una struttura che favorisse l’aggregazione di concittadini associazioni e quant’altro. Anziché costruire un parcheggio cosi com’era stato consigliato da qualche consigliere, si è preferito optare per la costruzione di un anfiteatro per le ragioni su esposte.
 
3) In molti hanno già autoproclamato la morte dell’idea della costruzione dell’anfiteatro, in realtà non è così. Il rinvenimento di ulteriori terrazzamenti a seguito dell’esecuzione degli scavi di sbancamento del terreno a valle dell’area (previsti anch’essi dal progetto meglio precisare non si sa mai) così come ulteriori sondaggi per il rilevamento e l’accertamento delle presenza di reperti archeologici, fanno presupporre che sarà necessario eseguire una variante progettuale ove si provvederà o ad eseguire una rototraslazione o un’ulteriore ridimensionamento della gradonata dell’anfiteatro. Al momento in nessun caso o modo è possibile fare nessun tipo di previsione. Pare ovvio e fuori da ogni dubbi che se la dove dovessero affiorare altre magnificenze cosi come sono emerse fin ora (molte di queste già prevedibile, altre meno), l’intenzione di questa amministrazione era è sarà quella di preservare tali bellezze.


Alla luce di quanto su detto viene da chiedersi, ma il fior fiore di tecnici e di difensori della patria con le loro petizioni o proclami o interrogazioni cosa contestavano il progetto iniziale o i lavori appaltati o ancora peggio solo il redering esposto nella cartellonistica di cantiere??? Durante lo svolgimento dei lavori della commissione ho avuto la certezza che in molti si sono solo soffermati a visionare l’immagine esposta sul cartellone di cantiere. Tale certezza l’ho avuta quando qualcuno dei miei colleghi durante la seduta con stupore ha scoperto che già nel progetto originario era prevista la creazione di orti da affidare a chiunque volesse prendersi l’onere e l’onore di gestirli e che in secondo luogo si sarebbe provveduto alla costruzione dell’anfiteatro. Vorrei ringraziare l’Arch. Antonella Maggiore delegata a intervenire per nome per conto dall’Arch. Cucinella poiché in maniera egregia e molto professionale ha esposto tutti gli eventi che hanno caratterizzato sia la fase progettuale che esecutiva di questo intervento di riqualificazione che sta togliendo il sonno a più di qualcuno (ancora non sono riuscito a capire perché). Peccato però che non sia servito a niente perché, di fatto, l’ipocrisia non ha limiti né misure.

Consigliere comunale 
   Giuseppe Palma

BRUTTA NOTIZIA DI CRONACA

DOMENICA 28 SETTEMBRE 2014
Certe notizie colpiscono, purtroppo, anche la nostra Ceglie Messapica. Nelle ultime ore pare ci sia stato un suicidio di un uomo di circa 50 anni. Non aggiungerò altri dettagli alla vicenda essendo abbastanza delicata.

INCIDENTE STRADALE

DOMENICA 28 SETTEMBRE 2014

Verso le ore 17:30, la strada che da Ceglie Messapica conduce in contrada “Galante” è stata interessata da un incidente stradale. Un uomo, per cause ancora in via d’accertamento, ha perso il controllo della sua motocicletta di grossa cilindrata, andando a finire la sua corsa contro un muro a secco che delimita di un terreno agricolo sito nella stessa zona.
Secondo le prime verifiche della Polizia Locale di Ceglie Messapica intervenuta sul posto, nell’incidente non sono stati coinvolti altri mezzi, anche se non ci sono certezze sulla dinamica del sinistro. Per le ferite riportate dal conducente della moto è stato necessario l’intervento degli Operatori del 118 quest’ultimi, dopo le prime cure prestate al centauro e vista la gravità delle lesioni, hanno deciso di trasportarlo d’urgenza all’Ospedale Perrino di Brindisi.
Il motociclista circa un anno fa era stato vittima di un altro spaventoso incidente stradale sulla Ceglie Messapica- Cisternino, sempre a bordo della sua motocicletta.
Attualmente, dopo aver trasportato il ferito in Ospedale e aver ultimato le fasi di rimozione della motocicletta, la viabilità nella zona è stata ripristinata.

CONVENTION IN CITTA'

DOMENICA 28 OTTOBRE 2014
Ceglie Messapica il primo monocolore d'Italia NCD e la città con la più alta percentuale, di tutta la nazione, di consenso alle scorse europee. I vertici, su richiesta del presidente Massimo Ferrarese, ieri hanno deciso di chiudere la prima convention nazionale del NCD nella nostra città il prossimo 12 Ottobre.
Saremo onorati di ospitare le massime istituzioni del partito a Ceglie Messapica. Tutto questo è stato possibile grazie al presidente e coordinatore regionale Massimo Ferrarese, al Sindaco Luigi Caroli al coordinatore provinciale Ciro Argese agli assessori comunali Marta Gasparro, Vito Santoro, Angelo Palmisano, Riccardo Manfredi, Pasquale Santoro e Mariangela Leporale, ai consiglieri comunali Domenico Convertino, Daniele Gioia, Cataldo Rodio, Maria Paola Casale, Giovanni Argentiero, Piero Gallone, Francesco Locorotondo, Giuseppe Palma, Nicola Ricci e naturalmente a tutta la cittadinanza cegliese.

        Ufficio Stampa 
  NDC Ceglie Messapica

FESTA A MONTEVICOLI

DOMENICA 28 SETTEMBRE 2014

NOTEVOLE SUCCESSO DELLA GARA CICLISTICA

DOMENICA 28 SETTEMBRE 2014
                                                     Micchio Gioia prima della gara
Sul rettilineo che conduce in via San Rocco a Ceglie Messapica, Mirco Maestri, portacolori della Bottoli, si è alzato ed in volata ha fulminato tutti, incantando il pubblico ed aggiudicandosi la 55^ edizione della Coppa Messapica-Valle d’Itria. Alle sue spalle sono giunti, secondo Paolo Totò e terzo Matteo Marcolin. L’evento, nonostante il posticipo a settembre (le altre edizioni per tradizione si sono svolte ad Agosto), ha avuto un notevole successo ed un enorme riscontro di pubblico. L’altra novità è stata quella del coinvolgimento, voluto dall’amministrazione comunale, di altri comuni limitrofi che hanno dato lustro e visibilità alla stessa manifestazione sportiva. Il sindaco Luigi Caroli nella conferenza stampa si è detto soddisfatto del risultato e se eventualmente nella prossima edizione sarà lui a rappresentare la città, ci saranno ulteriori novità, in positivo. 
Il primo passaggio in città
Il primo passaggio in città
Il primo passaggio in città
Il primo passaggio in città
Il vincitore Mirco Maestri al traguardo
Il vincitore Mirco Maestri al traguardo

Il gruppo degli inseguitori

Il podio Paolo Totò-Mirco Maestri-Matteo Marcolin 
La premiazione
La premiazione
La premiazione

SI E' CONCLUSA LA COPPA MESSAPICA

SABATO 27 SETTEMBRE 2014
IL VIDEO (CLICCA QUI)
Si è conclusa la 55^ Coppa Messapica - Giro della Valle d'Itria. Il vincitore è stato Mirco Maestri - Bottoli.


ALBO D'ORO:
1952  MASTROIANNI LUIGI Gral Cirio – Napoli
1953 CAGGIANI MICHELE GS Caggiani – Cerignola
1954 CAGGIANI MICHELE GS Caggiani – Cerignola
1955 D'ANDREA SILVIO Libertas - Cosenza
1956 PAOLETTI ENRICO Ben. Preneste – Roma
1957 DI SALVATORE FILIPPO Sima - Jesi
1959 ARIENTI LUIGI GS Faema P. – Roma
1960 CERVELLINI SANDRO Velo Club - Pescara
1961 MAGGIOLI ALFREDO GS Faema P. – Roma
1962 CARLONI SERGIO GS Faema P. - Roma
1963 MARZULLO DOMENICO A.S. Fontana – Frosinone
1964 CLEMENTI SILVIO SS. Vanozzi K. - Roma
1966 SERINI CIRO GS Chigi – Jesi
1967 CARAPELLA ELIO Pedale Sannita - S. Leucio
1968 LOMBARDI SAVINO GS Paolo Poli - S. Ferd. Di Puglia
1971 FRANZIN GIOVANNI GS Modugno
1972 CALABRESE FILIPPO Mag. Taras – Taranto
1973 LONGARINI WILSON GS Niteba - Montellabate
1975 CASALGUIDI LUIGI GS Tiziana
1976 CALABRESE FILIPPO UC Picca - Bari
1977 CALABRESE FILIPPO UC Picca – Bari
1978 DI SCIORIO GIUSEPPE Nar – Napoli
1979 DI SCIORIO GIUSEPPE GS Autotrasportatori – Napoli
1982 - CANINS MARIA (Seniores)   GS Apedoro
- BONANOMI ROBERTA (Juniores)   GS Alba Robbiate
1986 DI TANO VITO GS Alan Guerciotti - Milano
1987 BOTTARO LUCIANO GS Forestale - Roma
1988 NARDUCCI ANTONIO GS La Barcaccia – Bari
1989  VIGLIETTI MICHELE GS Autotrasportatori - Napoli
1990 MAFFI ELWIS GS Domus 87 – Bergamo
1991  FALCINELLI RENATO GS Motel Al Cavaliere - L'aquila
1992  ZUCCHI SIMONE GS Luna Abr. – Serravalle
1993  IODICE GIORGIO VC Caffe' Lunik
1994  FUSER DAVIS VS Amore e Vita – Serravalle
1995  FELIZZANI GIORGIO AS Mengoni Usa - Osimo
1996 DI MAGGIO ANTONIO GS Calzaturieri Montegranaro
1997 PETRINI PIETRO MARIA SC Centri della Calz. Montegranaro
1998 MILAN KADLEK For 3 - Rep. Ceka
1999 MOUKHINE ANDREJ GSC Viris Vigevano - Russia
2002  DONATI ALESSANDRO VC Aran World Cantine Tollo
2003 STEVIC IVAN VC Aran World – Cantine Tollo
2004 RICHEZE ARIEL MAXIMILIANO VC Bassano 1892 – Elca Seca
2005 MARIOLI GIANANDREA Centro Calzature Riviera Adriatica
2006 CAPASSO ROCCO SC Centri della Calzatura Riviera Adriatica
2007 FINETTO MAURO Filmop-Sorelle Ramonda - Parolin
2008 VISCONTI GIANFRANCO Massi Team - Euronics Pineto
2009 MAXIM AVERIN (UKR) Vega Prefabbricati Montappone
2010 MAXIM AVERIN (UKR) Team Palazzago Lombardia
2011 STIVEN FANELLI Delio Gallina Lombardia
2012 LUCA FERRANTE Delio Gallina Lombardia

2013 NICOLA GAFFURINI Delio Gallina Lombardia