Visualizzazioni totali

Il titolare della "Auto G" assolto dopo sei anni dall'accusa di evasione fiscale

Mercoledì 22 febbraio 2017

Redazione BrindisiReport 
 
Si conclude con una assoluzione in appello, perché il fatto non sussiste, un caso di presunta evasione fiscale che negli anni scorsi determinò la chiusura di una nota concessionaria di autoveicoli, la Auto G di Ceglie Messapica, di cui era amministratore Davide Giomi, ora 49enne. Ne dà notizia il difensore di Giomi, avvocato Aldo Gianfreda.
La difesa così riepiloga la vicenda. In seguito ad un controllo del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Brindisi, nel novembre del 2010, Giomi fu segnalato alla procura della Repubblica per aver indicato nella dichiarazione dei redditi elementi attivi inferiori a quelli effettivi. La più importante di tali contestazioni era quella dell’aver valutato erroneamente le auto in giacenza non per il loro valore di acquisto, ma per quello di mercato.
Ciò, ad avviso sia delle polizia tributaria che del pm, avrebbe determinato una un’evasione dell’imposta personale di poco meno di 450mila euro. Nel frattempo, l’azienda fu costretta alla chiusura. Giomi fu rinviato a giudizio e condannato dal giudice monocratico di Brindisi a un anno e 4 mesi di reclusione. Il difensore propose appello contro la sentenza di condanna, ma anche il pm la impugno ritenendo la pena inferiore a quella spettante all’imputato.
Dopo oltre sei anni dall’accertamento, però, la Corte d’Appello di Lecce ha accolto i motivi esposti dalla difesa (mentre la procura generale aveva chiesto due anni di reclusione), assolvendo Davide Giomi dall’accusa di evasione fiscali perché il fatto non sussiste.

Ritornano in scena

Mercoledì 22 febbraio 2017
Dopo le prime due serate da archiviare tra i successi di questo Gruppo che ha mandato in scena, in otto anni di attività, altrettante commedie brillanti apprezzate dal pubblico, sia al Teatro Comunale che in altri luoghi in cui sono state rappresentate. 
Il G. T. A. M. SS. Assunta, va in scena con lo scopo, all'insegna del sano divertimento, di promuovere il dialetto che, come tanti altri dialetti, viene sacrificato da una globalizzazione tendente ad omologare tutto, anche il linguaggio, sacrificando quello dei nostri antenati. Espressività di linguaggio e modi di dire irripetibili nella lingua nazionale.
L’esperienza teatrale è per questo Gruppo un mezzo di socializzazione ed arricchimento culturale e cerca di trasmettere tali stimoli al pubblico che, numeroso, lo segue fin dalla sua fondazione. Il ricavato di tutte le serate ritorna per intero alla comunità con beneficenza ad associazioni che si occupano di aiuto a bisognosi o di ricerca contro le malattie.
L'incasso della serata del 25 febbraio, organizzata con il Lions Club Alto Salento di Ceglie Messapica, sarà devoluto all'Associazione Nazionale Cani Guida e all'associazione cegliese «Arcobbaleno». L'ingresso in Teatro è previsto per le ore 20,00 mentre il sipario per le 20,30. 



Per la prenotazione dei posti rivolgersi presso Assicurazioni Turrisi, Corso Garibaldi, 67. Info 393/2762476

Evade i domiciliari e viene arrestato

Mercoledì 22 febbraio 2017
I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in flagranza di reato ….….., classe 1974 del posto, per evasione.
L’uomo, in atto sottoposto alla misura della detenzione domiciliari presso la propria abitazione, veniva sorpreso lungo la pubblica via senza alcuna autorizzazione.
Su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione a regime degli arresti domiciliari.

Sono tornati con un'altra commedia

Lunedì 20 febbraio 2017

Lo avevano anticipato che sarebbero ritornati. Ed allora, tenetevi liberi per il 18 e 19 marzo, alle ore 20.00, presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica, per assistere a: "Filumena Marturano" intramontabile commedia in tre atti del grande Eduardo De Filippo.
Loro, lo precisano e lo ribadiscono, di essere una compagnia teatrale amatoriale, composta da attori non professionisti ed amano sperimentare, misurarsi, mettersi alla prova e, perché no, soddisfare anche le aspettative del pubblico. A volte, provano anche a sensibilizzare e lanciare messaggi importanti su questioni irrisolte che riguardano la nostra società, il nostro vissuto quotidiano. E lo fanno a modo loro, con il solo modo che conoscono: recitando.
In occasione del mese di marzo, mese dedicato alle donne, è stata scelta "Filumena Marturano" per continuare a tenere accesi i riflettori sulla "questione delle donne", un tema, purtroppo, ancora attuale e scottante.
Se lo desiderate, potete ricevere tutte le informazioni rivolgendovi all'agenzia viaggi "Primarete Network", via Calabria 8, Ceglie Messapica.
Oppure, contattando i seguenti numeri: 338 1833354 - 0831 377012.

M'illumino di meno 2017

Domenica 19 febbraio 2017

Oltre agli spegnimenti quest’anno, la trasmissione radiofonica di Radio 2 "Caterpillar", promotrice dell'iniziativa, invita tutti coloro che aderiscono a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse: infatti è dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti gli ambiti dei nostri consumi, alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo l'associazione AttiviAmoCeglie, facendo proprio l'hashtag dell'evento #CondiVivo, invita la cittadinanza a partecipare alle ore 21.00 del 24 febbraio, nelle sale del MAAC, ad un momento conviviale a lume di candela, con prodotti del territorio e a km 0. Sarà possibile partecipare alla "EcoCandleTasting" con un' offerta libera a partire da 10 euro, con cui, tolte le spese, si creerà un fondo per l'allestimento della sezione ecobiblioteca/ecomuseo del Sistema Gusto d'Arte. Le adesioni dovranno essere comunicate ai seguenti recapiti: Donato Semeraro 3282479499; Deborah Putignano 3201764927; Isa Trinchera 3394694681; Giovanna Palazzo 3270504173; Maria Angela Leo 3288998909; Marilù Laveneziana 3802994329

Finale di Kickboxing al Palasport

Venerdì 17 febbraio 2017
L'articolo della giornalista Agata Scarafilo

Il cortometraggio ideato e diretto da Rosangela Chirico

Venerdì 17 febbraio 2017
Rosangela Chirico
"Clochard", il cortometraggio ideato e diretto da Fabio Matacchiera e Rosangela Chirico, tratta tematiche sociali attuali e importanti.
L'attenzione viene incentrata sulla difficile condizione dei clochard, costretti a sopravvivere spesso in condizioni disumane, nell'indifferenza generale, sui giovani violenti che su di loro sfogano rabbia, frustrazione e il disagio profondo che li lacera, e sul coraggio di pochi uomini che scelgono di stare dalla parte giusta.
 Quella che viene raccontata è una notte come tante nella periferia delle nostre città. Una storia sugli ultimi per arrivare al cuore di tutti.
Tra i protagonisti i due attori tarantini Mimmo Altomonte e Mina Isernia che si sono calati, con intensità e passione, nei panni dei due barboni, e il giovane Andrea Ricchiuto, uno degli attori del cortometraggio "Oltre le Nubi", prodotto dal Fondo Antidiossina che ha ottenuto la menzione speciale per l'ambiente alla Mostra del Cinema di Venezia (2015).


Comunicato sulle cappelle

Venerdì 17 febbraio 2017
SI CONTINUA  A TRASCURARE LE CAPPELLE DELLA VIA CRUCIS

Le cappelle della via Crucis di via San Paolo della Croce devono essere ripristinate al più presto possibile.
Tante volte il sottoscritto ha sollecitato l’Amministrazione Comunale affinché tali lavori di rinnovamento venissero portati a conclusione, senza aver avuto mai una risposta.
A tal proposito ricordo che il Consiglio Comunale del 10.11.2014 n. 70 ha deliberato all’unanimità, essendo organo di indirizzo e di programmazione politico-amministrativo, l’esecuzione di tali lavori, per aver presentato  il sottoscritto una mozione e, fu proprio lei Sindaco che durante l’Assise Consiliare disse che detta opera doveva essere realizzata immediatamente e che rappresentava un duplice impegno per riqualificare anche la strada dando una illuminazione diversa.
Sindaco fu proprio lei a garantire la ristrutturazione entro l’anno 2015 specialmente in caso di riconferma alle Amministrative di Maggio.
Per queste sue considerazioni ho voluto riproporre nuovamente tale argomento per dimostrare oltretutto lo stato  in cui versano le cappelle per la noncuranza.
Pertanto, il rifacimento di queste opere significa ridare alla Città ed ai fedeli la possibilità di far vivere queste opere d’arte e di far rivivere altresì nel mese di Maggio la solennità a Sant’Aurelia e nel mese di Ottobre la solennità della festa di San Paolo della Croce.
       
      f.to
Cataldo Rodio