Visualizzazioni totali

Oltre ogni previsione per l'Annuario 2015

Martedì 23 Agosto 2016
Stefano Menga

Vorrei ringraziare pubblicamente tutti gli amici e i cegliesi simpatizzanti del blog "Cronache e cronachette" per le innumerevoli attestazioni di stima che ho ricevuto in questi giorni  a posteriori della pubblicazione dell'Annuario 2015.
Anche quest'anno, con i piccoli mezzi a mia disposizione, ho cercato di documentare fatti ed eventi che hanno particolarmente interessato la città di Ceglie Messapica e i cittadini cegliesi coinvolti.
Finanche alcune mie attività hanno fatto bella mostra nell'Annuario 2015, ma non per auto elogiare la mia persona o la mia attività, ma solo perché anche io come voi, nonostante il mio trasferimento a Novedrate (Co), sono, e mi sentirò sempre, un cittadino cegliese.
Tutto può essere migliorato e pure questo mio blog e l'Annuario che prende il suo nome possono essere migliorati, quindi anche eventuali critiche sono ben accette.
Tuttavia, se il confronto non mi spaventa lo scontro sì, perché penso che i sentimenti negativi portano solo distruzione. Questa è l'unica ragione per cui ho imparto ad ignorare qualche cattiveria dei gufi della rete che, anziché distinguersi per il loro lavoro, denigrano gli altri e mettono zizzania lì dove si vorrebbe far crescere solo cose buone o, sen non altro, cose che non ledono nessuno.
Pertanto, il successo dell'Annuario 2015 di "Cronache e cronachette" e la cospicua presenza all'evento di presentazione, la stima e i commenti positivi rappresentano per me un valido incoraggiamento a continuare questa attività in cui credo e che tanto mi piace.
Permettetemi un ultimo ringraziamento agli amici e professionisti della comunicazione Gianluca Greco, Ferdinando Sallustio e, non per ultima, Agata Scarafilo che in tante occasioni mi ha accompagnato regalandomi il suo tempo, il suo supporto professionale, ma soprattutto la sua preziosa amicizia.

Grazie di cuore a tutti!

      Stefano Menga

Articolo de "La Gazzetta del Mezzogiorno"
Articolo del "Nuovo Quotidiano di Puglia"

Evento sportivo ed associativo

        Lunedì 22 Agosto 2016

Concerto dei Bolero

Lunedì 22 Agosto 2016

Giovedì 25 agosto in piazza Plebiscito a Ceglie Messapica i Bolero e l’orchestra porteranno in scena “Juliet –Rock opera”, la prima opera rock ispirata alla tragedia di Shakespeare ‘Romeo e Giuletta’.
L’omonimo album dei salentini Bolero, che racconta la storia dal punto di vista di Giulietta, è disponibile su tutti gli store digitali.
Ceglie Messapica, 22 agosto 2016. Giovedì 25 luglio alle ore 22, in piazza Plebiscito a Ceglie Messapica i Bolero e l’orchestra porteranno in scena “Juliet – Rock opera”.  Lo spettacolo, che si svolgerà con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, racconta per la prima volta dal solo punto di vista di Giulietta la celebre storia d’amore dei due innamorati di Verona in un inedito intreccio di musica rock, lirica e sinfonica.

Lettera di ringraziamento alla comunità

Domenica 21 Agosto 2016
Pubblico ben volentieri una lettera che Fratel Costantino De Bellis (vulcanico procuratore del sodalizio dell’associazione dedicata a San Rocco, nonché guardiano delle sue reliquie) che ha mandato alla comunità cegliese per tramite della giornalista Agata Scarafilo.
Ricordiamo che Fratel Costantino de Bellis è stato a Ceglie Messapica con le reliquie di San Rocco (l’urna del transito del glorioso San Rocco e l’insigne reliquia del suo braccio) dal 14 al 18 agosto 2016. 

Ecco la lettera

È  possibile viaggiare da soli, ma il buon camminatore sa che il grande viaggio è quello della vita ed esso esige dei buoni compagni.... e noi in questi giorni abbiamo avuto un grande campione, San Rocco, nella comunità parrocchiale di Ceglie Messapica.
Con Lui abbiamo camminato per le vie della città, pregato, cantato e dotato. A Lui abbiamo chiesto, con il vescovo, i sacerdoti, i religiosi e un moltitudine di fedeli e devoti, di prenderci per mano  per condurci alla fonte della vita e della vera gioia che è Cristo Gesù.
Voglio dire grazie al Signore e a San Rocco per avermi dato la possibilità quest'anno di celebrare la festa liturgica del Santo pellegrino nella splendida ed accogliente comunità parrocchiale e cittadina di Ceglie Messapica.
Ho potuto constatare quanto San Rocco sia amatissimo dai cegliesi. Dal giorno dell'arrivo delle Reliquie e fino a la sua partenza c'è stata un continuo susseguirsi di devoti che compostamente sono accorsi a venerare i resti mortali del Santo, un vero fiume di gente: anziani, ammalati, donne, uomini e tanti giovani e bambini.
Sono momenti di profonda fede e di genuina devozione popolare che veramente ti commuovono e ci fanno ammirare quanto è bella la santità.
Il mio è un arrivederci nella comunità di Ceglie Messapica, more che anche questa comunità parrocchiale e cittadina innamorata di San Rocco sarà a brevissimo parte vitale della nostra grande famiglia dell'associazione europea “Amici di San Rocco” e si d'ora lì aspettiamo a braccia aperte.
Voglio ringraziare di cuore un amico e fratello il parroco don Lorenzo Elia; non ho parole per potervelo descrivere spero lo conosciate anche voi “Amici di San Rocco”.
Saluto il vescovo di Oria S. E. Rev.ma mons. Vincenzo Pisanello che è un grande devoto del Santo; la sua presenza il 16 agosto a Ceglie è stata bellissima ricca di significati è gratificante per me.... conserverò con affetto questo ricordo caro nel mio cuore.
Signore, hai voluto far risplendere San Rocco come faro di vera luce e di vera carità nella tua Chiesa.
La sua eroica virtù, la disponibilità  verso i sofferenti ed ammalati, le sue continue preghiere sono per noi un efficace rimedio alla conversione e alla santità.
San Rocco  nostro celeste patrono, ricordati dei tuoi amici ed associati alla grande famiglia degli "Amici di San Rocco" e dei tuoi devoti che, ricorrendo a te, ottengano l'aiuto e la misericordia di Dio.

Con affetto Fratel Costantino.

Amen

Cinquantesimo anniversario di matrimonio

Domenica 21 Agosto 2016
Giuseppina e Giovanni
Il 20 Agosto del 1966 i coniugi Giuseppina Vitale e Giovanni Bazzini convolavano felicemente  a nozze. In data di ieri, a distanza di cinquant'anni hanno ripetuto  il rito nella Chiesa di San Rocco di Ceglie di Ceglie Messapica. La Santa Messa, è stata officiata da Don Lorenzo Elia, alla presenza dei parenti e dei numerosi cittadini che hanno voluto condividere  questo felice evento.
Giuseppina e Giovanni fin da subito, insieme, hanno iniziato a lavorare prima a Milano in alcuni locali, per poi trasferirsi negli anni ’70 in alcune aziende agricole della Puglia. Successivamente, a Ceglie Messapica, hanno gestito un caseificio a conduzione familiare fino a raggiungimento della pensione. Attualmente vivono tranquillamente in una loro proprietà rurale.
La coppia con i propri figli
Ricordo della cerimonia insieme a familiari

Eventi allo Jazzo 2016

      Domenica 21 Agosto 2016
Masseria Lo Jazzo – Ceglie Messapica (Br)

domenica 21 agosto  2016 ore 21:30

food
RIPIENI. Così irresistibili, così fantasiosi.


Domenica 21 agosto una serata di gastronomia dedicata ai ripieni.
“…che a noi proprio dentro agli alimenti ci piace mettere delle cose, e questa cosa dei ripieni ci ha fatto volare alto con la fantasia…”
Tutto è stato farcito in cucina, e il piacere di riempire, cibo con altro cibo è infinito e godereccio. Per una sera alla Masseria LoJazzo ci dedichiamo alle melanzane ripiene e ai bignè.


Info:
INGRESSO LIBERO  inizio serate ore 21:30
Masseria Lo Jazzo – Ceglie Messapica (Br)
Strada provinciale 24 Ceglie Messapica – Villa Castelli (Km 2) GPS: 40°37'04'' N – 17°29'20'' E

Rinnovato il direttivo del GAL

      Domenica 21 Agosto 2016
Nei giorni scorsi è stato rinnovato il direttivo del Gal Alto Salento.
E' stato eletto nuovo presidente, che subentra all'avv. Domenico Tanzarella, il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola. Nella stessa assemblea Luigi Caroli, attuale sindaco di Ceglie Messapica, è stato eletto vice presidente.

Ceglie Messapica cittá turistica

         Sabato 20 Agosto 2016

Ceglie Messapica, così  come altre localitá della Valle d'Itria, nel periodo estivo vengono prese d'assalto dai turisti e dai personaggi famosi.
Pochi giorni fa Dino Abbrescia e Ezio Bosso si sono intrattenuti in alcuni locali di Ceglie Messapica.

Presentazione del libro di Vincent Cernia

         Sabato 19 Agosto 2016

Serata di premiazione delle opere vincitrici

Venerdì 19 Agosto 2016

Serata di premiazione del concorso letterario nazionale

"MittAffett allo Scrittore"  -  "Gea Mea" 2016
Il giorno 24 Agosto 2016 alle ore 19.30, presso i locali del Castello Ducale di Ceglie Messapica (Br), terremo la serata conclusiva della Prima Edizione del suddetto Premio Letterario.  
L'Associazione organizzatrice, e tutti i soci ad essa iscritti, La invitano all'evento che prevederà la consegna dei Premi ai Vincitori. 
Durante la serata saranno lette le opere vincitrici di questa prima edizione e, nel mentre, avremo la possibilità di illustrare ai presenti le finalità che hanno portato all'istituzione del premio letterario e quali sono i progetti per il futuro. Al termine della cerimonia di consegna, sarà offerto un piccolo rinfresco a tutti gli ospiti. Si coglierà l'occasione per rinnovare l'anno sociale dell'ente e illustrare progetti diversi dalla rassegna letteraria che l'associazione porta avanti con passione da più di un anno.
La provenienza dei finalisti e degli invitati all'evento è alquanto disparata, pertanto l'Associazione e l'Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica saranno lieti di ospitare gente proveniente da ogni parte d'Italia.
Saremmo davvero contenti se potesse trascorrere con Noi una bella serata, una serata dove dei giovani Cegliesi si adopereranno per concludere al meglio questa edizione del Concorso. Un concorso interamente"Made in Ceglie".
Paolo Giordano sarà ospite d'onore della serata.

Consegna degli attestati

       Giovedì 18 Agosto 2016
Dal 5 al 7 agosto scorso si è svolta la terza edizione di "In Corso d'Arte",  mostra collettiva, che, diffusa in una via storica della città, Corso Garibaldi, ha portato tra la gente le opere di diversi artisti. La selezione degli artisti è stata curata da Antonia Gianfreda.  Anche in questa edizione lo scopo della mostra di portare l’arte fra la gente è stato raggiunto, suscitando la curiosità e l’interesse dei visitatori che hanno potuto dialogare con gli artisti e apprezzare le opere esposte con soggetti diversi ed eseguite con tecniche varie. 
Hanno partecipato i seguenti artisti: Tony ANDRIULO (Francavilla F.na), Dora ANGELINI (MARTINA F.ca), Carmelina ARCO (Ceglie M.ca), Veronica Bellanova (Ceglie M.ca), Angelo CICIRIELLO (Ceglie M.ca), Antonio CONSERVA (Ceglie M.ca), Angela ELIA (Martina F.ca), Maria Elia (Ceglie M.ca), Antonia Gianfreda (Ceglie M.ca), Antonella LANZILLOTTI (Ceglie M.ca), Raffaele Loi  (Martina F.ca), Vito MILLY ( Acquaviva delle Fonti), Tina QUARANTA (Grottaglie), Leonardo Saponaro (Ceglie M.ca), Pierluigi Urgesi(Ceglie M.ca).
Per la prima volta hanno esposto due giovani artisti cegliesi: Antonio Pio Giancola e Mattia Principalli.
Il 18 agosto alle ore 19.30 ci sarà la consegna agli artisti degli attestati di partecipazione nel giardino del Museo Archeologico-MAAC. Interverranno l’assessore alla cultura Mariangela Leporale, il vicesindaco Angelo Palmisano e il professore Isidoro Conte.

Evento zona U

        Giovedì 18 Agosto 2016

Continuano gli eventi­ musicali del "Summer­ Program" di "Zona U"­, targato birra "Pero­ni" e "Cogeir - Monte­co". Dopo il successo­ degli ultimi concert­i, nella meravigliosa­ cornice della Pineta­ Ulmo a Ceglie Messap­ica si esibiranno gli­ "Skylite", con il mu­sicista Piero Santoro­ e il dj set di Casal­gallo. Gli "Skylite" ­nascono nel Giugno 20­10, con una decisa im­pronta Rock/Metal. Ne­l 2012 la prima esibi­zione. Il gruppo comp­osto da Jasmine Monta­naro (voce), Donato F­rancioso (chitarra) e­ Marco Biondi (batter­ia), ha pubblicato da­ poco il primo singol­o "Kiss of the Death"­. Forti e musicalment­e molto bravi. La ser­ata prevede anche l'e­sibizione di Piero Sa­ntoro, musicista che ­propone una fusione t­ra rock progressive, ­funky e psicadelia. C­hitarra e loop statio­n che riproduce i suo­ni del basso e della ­batteria realizzati i­n precedenti sessioni­, tra le particolarit­à. A fine serata il d­j set di Casalgallo d­j, simbolo della cont­inuità di "Zona U". 
 ­

Ricevo e pubblico

         Giovedi 18 Agosto 2016
Caro Stefano
Vorrai cortesemente portare  a chi di competenza questa mia lamentela "sicuramente anche di tante altre persone" per il disservizio postale bancomat che da mesi risulta perennemente mal funzionante ufficio postale nei pressi di Don Guanella.
Infatti, già in data di ieri risulta fuori servizio  e la cosa più preoccupante e' che oggi come domani tutto resterà  chiuso per ferragosto.
L'unica postazione bancomat funzionante e per poco risulta quella dell'ufficio postale di piazza Sant'Antonio ma mi ripeto per poco considerato il nunero di clienti non solo di Ceglie messapica ma di numerosi vacanzieri presenti nel nostro territorio utilizzatori di tale servizio.
Anzi, colgo l' occasione e faccio richiesta nei limiti del possibile di altra postazione postale bancomat considerato il numero di utenti e clienti postali che usufruiscono tale servizio.

Avv. Pietro Elia

Concerto dei Fabryca

               Giovedì 18 Agosto 2016

I FABRYKA CHIUDONO IL CEGLIE SUMMER FESTIVAL 2016
Dallo straordinario show della Original Blues Brothers Band, che si è esibita lo scorso 11 agosto sul main stage di piazza Plebiscito, al particolare sound dei pugliesi Fabryka, che si esibiranno il 18 agosto in piazza Sant'Antonio, la strada è breve e passa per la filosofia del Ceglie Summer Festival: pensare globalmente e agire localmente.
La serata è denominata #madeinpuglia project e vuole porre l'obiettivo sulla scena musicale pugliese. L'indie band barese ha suonato nei più importanti festival europei ed è l'espressione dell'eclettismo sonoro proiettato in ottica internazionale che negli ultimi anni la nostra regione ha saputo sfornare.

I Fabryka sono: Tiziana Felle (voce), Stefano Milella (batteria/elettronica), Raffaele Stellacci (pianoforte/synth), Agostino Scaranello (basso/chitarra baritona) e Alessandro Semisa (chitarra).
Dopo numerose date dal vivo, alcune delle quali al fianco di "big" come Matmos, Goldie, Gotan Project, Murcof, Tiga, Timo Maas, Carla Bozulich, Marlene Kuntz e Calibro 35, nell'ottobre del 2011 pubblicano per Snowy Peach 5 days. A tre anni dall’esordio la band ha fatto passi da gigante, guadagnandosi un posto di rilievo nell’immaginario dell’indie/electro nostrano. Il bellissimo Echo (2013) poi, nonostante sia il lavoro più “italiano” della band rappresenta un nodo gordiano nella sua evoluzione. Qual è il segreto dei Fabryka? Sicuramente una forte vocazione all’internazionalità, dote che ha permesso alla band di cogliere a piene mani dall’elettronica più esotica mantenendo sempre però uno stretto contatto con in nostro paese e creando così un prodotto nuovo ma dal vago sapore epico.

L'ingresso è gratuito e l'inizio dello show è previsto per le ore 22:00.

L'evento delle Reliquie di San Rocco

Lunedì 16 Agosto 2016
Le Reliquie posizionate nella Chiesa di San Rocco

Un’intervista per approfondire l’importanza dell’evento straordinario delle reliquie a Ceglie Messapica


Le Reliquie 

Nella settimana dedicata ai solenni festeggiamenti in onore di San Rocco, Ceglie Messapica sta vivendo un evento straordinario: la presenza nella cittadina cegliese delle reliquie del santo di Montpellier.
L’arrivo, domenica 14, dell’urna del transito del glorioso San Rocco e dell’insigne reliquia del suo braccio è stato segnato da un momento di sentita fede cristiana che ha visto il popolo cegliese unirsi in preghiera con gli anziani ricoverati presso il convento dei “San Giuseppe” e le suore domenicane di San Sisto che gestiscono  la struttura.
Il corteo con le Reliquie di San Rocco 
Il corteo con le Reliquie di San Rocco 
Il corteo con le Reliquie di San Rocco 
Il corteo con le Reliquie di San Rocco 
In seguito i fedeli hanno dato vita ad una solenne fiaccolata che ha accompagnato le reliquie del santo pellegrino e taumaturgo nella chiesa a lui intitolata, per l'esposizione e la venerazione fino a notte fonda.
Le fasi della fiaccolata 
Le fasi della fiaccolata 
Le fasi della fiaccolata 
Le fasi della fiaccolata 
 
Le fasi della fiaccolata 
Le fasi della fiaccolata  
 Le fasi della fiaccolata 
Le fasi della fiaccolata  
Con l’occasione dei solenni festeggiamenti. questa sera, le reliquie saranno portate in processione, con la presenza del vescovo mons. Vincenzo Pisanello.
San Rocco è un modello di fede cristiana che registra ancora oggi una forte venerazione; la stessa che ha visto da sempre coinvolto il popolo cegliese, che già nel  XVI secolo gli ha voluto dedicare, sul colle più alto della città, una cappella ed in seguito, sul finire del 1800, l’attuale bellissimo monastero.
La chiesa di San Rocco  
L’iniziativa religiosa, che  ha comunque registrato anche il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, vede in questi giorni il coinvolgimento organizzativo della Parrocchia di San Rocco, guidata da don Lorenzo Elia e dell'Associazione Europea "Amici di San Rocco" e Fratel Costantino De Bellis, vulcanico procuratore del sodalizio dell’associazione dedicata al Santo di Montpellier, nonché guardiano delle sue reliquie.
Con la collaborazione della giornalista Agata Scarafilo si è pensato di approfondire il tema dell’importanza delle reliquie di San Rocco attraverso una video-intervista, firmata “Cronache e cronachette”.
La dott.ssa Scarafilo ha intervistato proprio Fratel Costantino De Bellis e don Lorenzo Elia.

PER IL VIDEO (CLICCA QUI)

La giornalista Agata Scarafilo intervista Fratel Costantino
La giornalista Agata Scarafilo intervista Don Lorenzo
Ricordo dell'intervista
Ricordo dell'intervista
Don Lorenzo - Stefano Menga - Fratel Costantino


L'articolo de "La Gazzetta del Mezzogiorno"

I Racconti di Damiano Leo

Domenica 14 Agosto 2016

IL TRENO DI NICOLA 

  Non di rado mi sorprendevo spesso a pensare che se fossi nato asino, uno di quelli utilizzati dai nostri nonni per andare e venire dai campi, avrebbero detto di me che andavo e venivo dal lavoro senza bisogno di essere guidato. Le briglie, il mio padrone, le avrebbe lasciate libere di pendere tra le stanghe del carretto.
  Lasciamo stare gli asini e torniamo a me. Da anni, ormai, andavo e venivo, in treno, da San Michele Piovano, paese nel quale la mia ditta mi aveva destinato.
  Quell’oretta sui binari non aveva più segreti. Conoscevo a memoria tutti i passaggi a livello, le curve, gli alberi, le fermate, quelle sicure e quelle occasionali. L’avvicendamento dei bigliettai e dei capotreni lo anticipavo ai colleghi di viaggio, senza sbagliare mai un colpo. Quando i conti non tornavano era perché loro avevano altre esigenze.
  Alla stazione potevo permettermi di arrivare pochi secondi prima dell’orario di partenza, tanto sapevo anche quale macchinista spaccava il secondo e chi conduceva il suo treno normalmente in ritardo. Le tratte casa - lavoro e lavoro - casa le avevo sulla punta delle dita. Mi capitava anche di appisolarmi e di svegliarmi giusto appunto per scendere dal treno. Soprattutto al ritorno.
  Una sera ero particolarmente stanco. Nell’ufficio un via vai che sembrava un porto e per tutte e sette le ore. Neanche il tempo di un caffè. Succedeva.
  Era il turno di Nicola, il capotreno che di lavoro proprio non ne voleva sapere. Potevo sedermi qualche minuto. Il calduccio della sala d’attesa mi accarezzava le palpebre. Una formichina, chissà perché, faceva avanti e indietro, sempre sulle stesse mattonelle. Era un piacere seguirla con gli occhi, avanti e indietro, avanti e indietro.
  Nicola, con il suo maledetto treno, non arrivava. Persi di vista la formichina. Il calore della stazione non era più quella di prima. Forse si era bloccata la caldaia o l’avevano spenta per economizzare. Sta di fatto che cominciavo ad aver freddo. Il capo, tra le mani, diventava sempre più pesante e il treno ancora non si vedeva. Nicola, Nicola.
  Qualcuno mi scrollò pesantemente: «Insomma, casa, tu, non ne hai?». Casa? Io? E perché? E lui, il capostazione: «Ragazzo, la stazione chiude, non puoi più stare qui». Come “chiude”? e Nicola? E il treno?

Comunicato stampa sulla differenziata

             Sabato 13 Agosto 2016

DOPO 8 ANNI FINALMENTE SI RAGGIUNGE NEL MESE DI LUGLIO 2016 IL 50% DI  RACCOLTA DIFFERENZIATA : L’OBIETTIVO E’ FARE DI PIU’.

Il Mese di luglio 2016 ha segnato un record assoluto per quanto riguarda la percentuale di raccolta differenziata nei mesi estivi sin dal 2009, anno di avvio del sistema di raccolta rifiuti porta a porta.
Siamo passati da una percentuale di raccolta differenziata del 33,39% del luglio 2015, al 49,46% del luglio 2016. 
È la prima volta in otto anni che nei mesi estivi (in particolare luglio ed agosto) si raggiunge una percentuale del 50% (luglio 2009 41,79%; luglio 2010 44,83%; luglio 2011 43,68%; luglio 2012 43,43%; luglio 2013 48,17%; luglio 2014 43,54%; luglio 2015 33,39%; luglio 2016 49,46%).
Ringraziamo, pertanto, tutti i cegliesi ed i turisti (o abitanti periodici) che hanno reso possibile il raggiungimento di questo obiettivo. 
Grazie anche al buon lavoro svolto dalla ditta Cogeir incaricata della raccolta rsu, in sinergia con l’Ufficio Ambiente, il Comando di Polizia Locale, il Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato e l’Amministrazione Comunale, che hanno messo in piedi una rete di controlli attenti e precisi (ordinanze sul corretto conferimento dei rifiuti; divieti di abbandono indiscriminato dei rifiuti; installazione di cartelli informativi nell’agro; monitoraggio dell’agro con foto trappole; servizio di informazione, sensibilizzazione e vigilanza, sull’intero territorio, da parte della ditta EuroSecurity s.r.l.), operazioni che stanno trovando sostegno, riscontro e collaborazione da parte di tutti i cittadini.
Ad agosto e nei prossimi mesi continueremo con il lavoro svolto fin ad ora e lo potenzieremo ulteriormente. 
Dal mese di settembre 2016 : avvieremo una costante campagna di sensibilizzazione coinvolgendo tutta la città ed in particolare le scuole, le attività commerciali, le associazioni e le diverse istituzioni presenti sul territorio; riprenderemo le giornate ecologiche “Naturalmente Ceglie”; potenzieremo ulteriormente il punto ecologico “Differentemente Point” (dove sono previsti per il 2016 20.000 euro di premi); avvieremo gradualmente, previa una seria campagna informativa, il servizio sperimentale porta a porta nell’intero agro.
Raggiungere il 50% di raccolta differenziata nel mese di luglio è un buon risultato (mai raggiunto prima), ma, sicuramente, si tratta di un punto di partenza. L’obiettivo è fare di più.
Insieme ce la possiamo fare perché “Ceglie è Bella, sei Tu che fai la Differenza!!!”.


L’Assessore all’Ambiente Antonello Laveneziana

Il Sindaco Luigi Caroli

L'associazione di Volontariato ha ottenuto una nuova collaborazione

Venerdì 12 Agosto 2016
L'Associazione di Volontariato KAILIA è ormai una realtá nella comunitá di Ceglie Messapica. Da qualche giorno, ad affiancare i ragazzi della protezione civile locale, vi è anche la collaborazione attiva dell'unitá di soccorso con ambulanza della Pro Sanitas.

Nonostante il maltempo si è tenuto il concerto in piazza

         Venerdì 12 Agosto 2016
Ieri, nonostante la pioggia caduta nelle prime ore della serata, si è tenuto l'evento principale del Ceglie Summer Festival 2016, che ha visto salire sul palco di Piazza Plebiscito la leggendaria "Original" Blues Brothers Band per l'unica data italiana del loro tour mondiale. Il pubblico ha assistito alla performance della band che quest'anno ha un tour di esibizioni internazionali, tra le quali quel fatta ne a cittá di Ceglie Messapica.

La filastrocca di Ferdinado Sallustio

Venerdì 12 Agosto 2016
Ferdinando Sallustio

Filastrocca composta nel corso della serata di presentazione dell’annuario 2015 “Cronache e cronachette” dal grande Ferdinando Sallustio e dedicata ai presenti, insieme a lui al tavolo dei relatori



La gloria di colui che vive a Ceglie
è celebrata perché non si spenga
e senza sonno , in mezzo a lunghe veglie
di tutto scriverà Stefano Menga

Della serata per tenerci il filo
parlando del miglior giornalismo
c’è l’ottima collega Scarafilo
che ci restituisce l’ottimismo

Lo spirito di Ceglie ci conduca
anche lì nella statica Lombarda
grazie all’amico e collega Gianluca
che ci informa su ciò che ci riguarda

Cronache e cronachette  voglion dire
che esiste anche qui una realtà buona
grazie a Stefano Menga si può dire
che al centro della vita è la persona


                   
         Ferdinando Sallustio