Visualizzazioni totali

INCIDENTE STRADALE

VENERDI' 28 FEBBRAIO 2014 
Via Cappuccini
Verso le ore 8:00, due veicoli si sono scontrati, in via Cappuccini a Ceglie Messapica. Nessun intervento è stato richiesto in quanto, uno dei due conducenti, ha ammesso la propria responsabilità non avendo dato precedenza all'altro veicolo. Le due autovetture coinvolte sono una Toyota Avensis e una Peugeot 207 della Sveviapol Sud.
I veicoli 

EVENTI

 VENERDI' 28 FEBBRAIO 2014

RACCOLTA ALIMENTARE

VENERDI' 28 FEBBRAIO 2014

Sabato 1 marzo 2014 il Banco delle Opere di Carità, ente alimentare nato grazie  all'iniziativa di un sacerdote di Alessano(LE) Don Lucio Ciardo, organizza la giornata della raccolta alimentare. La Chiesa Madre di Ceglie Messapica (BR),  aderendo a questo ente alimentare, per la giornata del 1 marzo organizza tale  raccolta presso il Supermercato PAM (intera giornata) e Supermercato A&O Piazza de Gasperi ( mezza giornata) ricordando che metà del cibo raccolto sarà  distribuito ai più bisognosi della parrocchia stessa e l'altra metà sarà  consegnato al Centro Distribuzione di  Squinzano (LE) per i bisognosi di tutti  gli enti che aderiscono al circuito del Banco delle Opere di Carità. Le  famiglie povere sono in continuo aumento, compiamo tutti un gesto consapevole e  come dice Papa Francesco:"UNA SOLA FAMIGLIA UMANA, CIBO PER TUTTI".

ARTEMOZIONI

VENERDI' 28 FEBBRAIO 2014


RISPONDE L'ASSESSORE ELIA

GIOVEDI' 27 FEBBRAIO 2014

COMUNE DI CEGLIE MESSAPICA
ASSESSORATO ALL’ECOLOGIA E AMBIENTE


Oggetto:    Replica a comunicato stampa dei gruppi consiliari FI e DC di Ceglie Messapica, pubblicata su Nuovo Quotidiano di Puglia del 26.02.2014 e siti web.

Si premette che con il presente comunicato non si vuole in alcun modo alimentare una sterile polemica, ma appare quantomeno singolare che la polemica non sia “cavalcata” da alcuno dei consiglieri, anch’essi di opposizione, che hanno richiesto apposita convocazione di Consiglio Comunale sull’argomento, puntualmente discusso nella seduta del 18.02 u.s., ma, bensì, da altri consiglieri pur presenti durante la discussione. Forse perché non hanno ritenuto sufficiente la discussione, forse perché abituati ad usare come “arma politica” quella di screditare l’operato altrui secondo logiche di gestione della “cosa pubblica” oramai anacronistiche e senza riguardo alcuno circa l’utilità dell’iniziativa per la collettività, oppure, ma non pare essere questo il caso, perché trattasi di materia piuttosto complessa da intendere per alcuni, come peraltro premesso in sede di discussione in Consiglio Comunale.
Si ribadisce che il principio ispiratore dei Punti Ecologici non è quello di fare clientelismo, mediante la creazione di “surrogati” di posti di lavoro, ma bensì quello di sviluppare e implementare la raccolta differenziata, anche mediante la valorizzazione delle frazioni “nobili” della raccolta differenziata stessa, riconoscendo premialità ai cittadini virtuosi.
Che il Punto Ecologico non sia ancora operativo, è sotto gli occhi di tutti, e nessun componente dell’Amministrazione Comunale ha mai detto il contrario. E’, invece, falso che sia stato detto che il Punto Ecologico “non è ancora dotato di sistema informatico”. Come sinteticamente relazionato nella seduta consiliare del 18.02 u.s., prima dell’avvio definitivo è anche necessario implementare il software per la gestione delle attrezzature del Punto Ecologico affinché sia reso pienamente compatibile con altre attrezzature oggetto di differente fornitura, legata al potenziamento del Piano Comunale di Raccolta Differenziata, quali tessere magnetiche e altra piattaforma informatica.
E’, ancora, falso che il Punto ecologico sia utilizzato da persone sconosciute all’Amministrazione. Il Regolamento per la gestione del Punto Ecologico:
·      debitamente trattato in sede di apposita Commissione Consiliare in data 06 agosto 2013, senza riserve in merito allo specifico argomento da parte dei rappresentanti dei gruppi consiliari di opposizione presenti;
·      regolarmente approvato nella seduta del Consiglio Comunale del 12 settembre 2013, con l’astensione dei gruppi consiliari firmatari della nota stampa oggetto di riscontro,
prevede la possibilità che il Gestore del Punto Ecologico individui un conduttore con funzioni ben definite che nulla hanno a che vedere con la gestione diretta dei rifiuti, atteso che quest’ultima attività può essere effettuata solo da soggetti iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali.
Nello specifico, è stato stipulato un contratto di comodato d’uso gratuito, fra l’Amministrazione Comunale e il Concessionario del servizio di gestione dei RSU, per la gestione del Punto Ecologico e delle relative attrezzature. Risulta che sia in corso di definizione, fra il Concessionario e la locale Pro-Loco, una specifica convenzione, di durata pari a mesi tre, per la necessaria attività di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza nella fase di avvio del Punto Ecologico.
Per detta convenzione il gestore dovrebbe utilizzare parte, circa un quarto, delle somme da destinare alla campagna informativa, come previsto da capitolato, appunto per informare i cittadini circa la novità assoluta rappresentata dal Punto Ecologico. Tale somma non sarà superiore a 5.000,00€ e non pari a 10.000,00€ come erroneamente indicato nel comunicato stampa dei gruppi consiliari FI e DC.
Conseguentemente è, sempre, falso che si utilizzi detta associazione per la consegna dei sacchetti della differenziata ai cittadini. La consegna dei sacchetti viene effettuata, attualmente, presso il Punto Ecologico, il sabato mattina, ad integrazione della consegna tramite postazioni itineranti nel centro abitato del paese.
La consegna tramite postazioni itineranti, tra l’altro, rappresenta una soluzione ampiamente condivisa già lo scorso anno con gli attuali componenti dei gruppi consiliari FI e DC, individuata dopo vari tentativi e modalità di consegna mai andate a buon fine. Risulta che detta soluzione abbia riscontrato il consenso della maggioranza degli utenti.
Potrà sembrare “scandaloso” ai consiglieri dei gruppi consiliari Fi e DC ma, nello specifico, la “rendicontazione” è l’unico strumento previsto per esercitare il necessario controllo sull’operato del concessionario del servizio di gestione dei RSU, a meno di non utilizzare altri strumenti, non noti, di cui forse qualche “navigato” della politica locale è avvezzo all’uso.
Per la documentazione richiesta, è già stato detto che i gruppi consiliari potranno farne richiesta ricorrendo alle consuete modalità in uso, direttamente all’ufficio preposto.
Infine, per quanto attiene le affermazioni di un consigliere comunale sulle “ore di volontariato”, non si ritiene si possa entrare nel merito perché trattasi di affermazioni non riscontrabili oggettivamente e basate solo sul “sentito dire”.
         f.to
Assessore Lorenzo ELIA

IN DIRETTA RADIO

GIOVEDI' 27 FEBBRAIO 2014

Il Sindaco Rag. Luigi Caroli, alle ore 13;15 in diretta radio su Radio 2 nella trasmissione radiofonica "Decanter".

SOLIDARIETA'

GIOVEDI' 27 FEBBRAIO 2014

Domenica 02 marzo 2014 alle ore 20,00 presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica (BR) il Gruppo “Amici del Teatro” di Antonio Lonoce, con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, presenterà la commedia dialettale di Antonio Lonoce “Cugghie l’acque quann chiove”.
Questa serata verrà organizzata con  l’Associazione Amici dell’ANT della locale Sezione e, oltre a raccoglierà fondi che saranno devoluti alla Fondazione ANT Italia, pubblicizzerà le attività della Fondazione. 
Con una piccola donazione, si potrà sostenere l’assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai malati di tumore  e i progetti di prevenzione oncologica che la Fondazione porta avanti su tutto il territorio nazionale

Il costo del biglietto è di 5,00 euro.

         Il delegato
Dott. Antonio Bellanova

CROCE E FISARMONICA

GIOVEDI' 27 FEBBRAIO 2014

CROCE E FISARMONICA  se passi da casa mia: fermati.

racconto teatrale di Carlo Bruni ed Enrico Messina dedicato a don Tonino Bello
 

Dopo il “tutto esaurito” del primo appuntamento della rassegna della Residenza Teatrale Armamaxa di Ceglie Messapica “Teatro a tutti i costi”, giovedì 27 febbraio la giornata teatrale sarà dedicata alla figura di Don Tonino Bello iniziando alle ore 18 con la proiezione del mediometraggio di Edoardo Winspeare “L' ANIMA ATTESA” (ingresso gratuito) con al termine il relativo intervento del regista per poi proseguire con lo spettacolo Teatrale “CROCE E FISARMONICA” di ARMAMAXA teatro e Diaghilev.  


Alle 21 sarà la volta dello spettacolo CROCE E FISARMONICA della compagnia ARMAMAXA teatro della Residenza Teatrale di Ceglie Messapica, vincitore III Ed. TEATRI DEL SACRO con Enrico Messina, Mirko Lodedo, regia Carlo Bruni, musiche originali Mirko Lodedo .
A Pax Christi e in particolare ad alcuni suoi animatori, è dovuto l’inizio del viaggio che ha messo insieme identità artistiche, competenze e linguaggi diversi, alimentando quest’opera teatrale, un medio metraggio (l’Anima attesa di Edoardo Winspeare) e le musiche destinate ad entrambi. 
Banalizzando, si usa contrapporre alla felicità il dolore, ma se un uomo, morso violentemente da un cancro, decide, nel dicembre del ’92, di partire per Sarajevo per invocare il primato della pace, proprio sulla soglia tragica di una guerra, sta soffrendo o gioisce?

Antonio Bello è stato vescovo e presidente nazionale di Pax Christi. Nato ad Alessano (Le) nel 1935, è morto a cinquantotto anni, nell’aprile del ’93, a Molfetta, in episcopio. Nella sua casa natale, fra molti ricordi, regali, testimonianze d’affetto, c’è il disegno di una bambina delle elementari che lo ritrae, in piedi, su di una fragile e variopinta barchetta a vela, braccia larghe e mani che tengono rispettivamente una croce ed una fisarmonica. 
Il nostro è il racconto di un mito. Il sud, la fede, l’impegno sociale, riformatore, pacifista, sono coordinate di una rotta che percorriamo con la cadenza di una ballata, perché questa storia ci resti dentro come una buona canzone. 

ELEZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

MERCOLEDI' 26 FEBBRAIO 2014
Stamane, nei due istituti di scuola media di Ceglie Messapica, si è votato per eleggere il consiglio comunale dei ragazzi. Questo progetto, voluto dall'Amministrazione comunale, ha  entusiasmato tutti gli alunni partecipanti.

La  scuola "Leonardo Da Vinci"
Il seggio elettorale della "Vinci"
 Il candidato sindaco  Giuseppe Galetta 

La scuola "Giovanni Pascoli"
Il seggio elettorale della "Pascoli"
 Il candidato sindaco Stefano Vitale

GLI CHEF PER LE LEZIONI

MERCOLEDI' 26 FEBBRAIO 2014
INAUGURAZIONE (CLICCA SULL'IMMAGINE)
WEEK END DEL GUSTO DI CEGLIE MESSAPICA: ECCO GLI CHEF PER LE LEZIONI DI CUCINA
Dalla pasticceria creativa di Eataly passando per uno chef stellato: comune denominatore dei corsi gratuiti sono le tipicità del Mediterraneo.  

Cresce l’attesa per il week end del gusto di Ceglie Messapica in programma da venerdì 28 febbraio a domenica 2 marzo. In anteprima per curiosi e appassionati, ecco i nomi degli chef che daranno vita alle lezioni gratuite di cucina. L’occasione è- in tutti i sensi-  ghiotta, dal momento che si potranno scoprire i segreti delle ricette tipiche mediterranee, con annessa mini degustazione.
Si comincia il venerdì pomeriggio (prima lezione alle ore 16.30, seconda alle 18) con dimostrazione a cura dello chef Ottavio Surico dell’Osteria del Borgo Antico di Gioia del Colle. Immancabile, anche l’abbinamento con i vini del territorio: selezionata l’azienda Candido di San Donaci. La cucina è per lui un laboratorio, nel quale le novità favoriscono la trasformazione del territorio e dei suoi elementi.  Ha deciso di investire prima a Gioia del Colle, suo paese natale, acquistando il 50% dell’Osteria del Borgo Antico, poi a Rio De Janeiro, mettendo in piedi un ristorante italiano.  Dopo due anni, ha deciso di vendere la sua quota e prendere le redini dell’Osteria, dove si esprime al meglio.
Sabato, negli stessi orari, la ricetta tipica sarà invece proposta dallo chef Antonio De Rosa, abbinamento Azienda Agraria Duca Carlo Guarini di Scorrano. Ai fornelli con talento, entra da giovanissimo a far parte della squadra nazionale della Federazione Italiana Cuochi. Giramondo, è un vero Maestro nell’utilizzo in cucina anche delle spezie e di ingredienti qui non comuni. Queste esperienze straordinarie in cui ha portato l’Italia (e la Puglia) in valigia e nel piatto sono raccolte nel libro “Meditandum. Pensieri di Cucina Mediterranea”, edito da Boscolo Etoile.
Infine, la domenica un duplice appuntamento. Al mattino, alle 10.30, lezione di Sebastiano Lombardi, chef stellato del ristorante “Il Cielo” di Ostuni (in abbinamento Cantina Eméra di Magistravini, Pulsano). È un moderno esploratore del gusto, mosso dalla ricerca dell’esotismo e di nuove esperienze: sa avventurarsi tra sapori, profumisensazioni tattilivisive e, in una certa misura, anche suoni. Attento ai sapori della sua terra, è considerato una promessa della cucina italiana. Ai fornelli è in magico equilibrio fra innovazione e tradizione, caratteristica che gli ha permesso di conquistare nel 2012 l’ambitissima Stella Michelin. Nel pomeriggio (alle 17, 18.30) sarà la volta di Tiziano Mita, pasticciere creativo di Eataly Bari, ha lavorato accanto a grandi chef come Anthony Genovese (Il Pagliaccio), Pino Lavarra al Rossellinis (dove arriva la prima e poi la seconda stella Michelin) e Monsieur Pierre Gagnaire, dell’omonimo ristorante 3 stelle Michelin di Parigi. Poi il Bulgari Hotels & Resorts di Milano come executive pastry chef accanto allo chef Adelio Sironi. E’ stato docente di pasticceria della Mediterranean Cooking School. Subito dopo l’evento cegliese, partirà alla volta di New York, dove è stato invitato per alcune lezioni. Ancora pochi posti disponibili per i corsi: è sufficiente mandare una mail a officinacucinaricci@gmail.com precisando in quale dei tre giorni e a che ora si vuole partecipare. Tutte le iniziative sono state promosse dall’associazione Officina di Cucina Angelo Ricci presieduta dallo chef stellato Antonella Ricci. 

Altre info sul Week End del Gusto pagina Facebook Mediterranean Cooking School Ceglie Messapica.
Antonio De Rosa
Ottavio Surico
Tiziano Mita
Sebastiano Lombardi

FESTIVAL DELLE MASCHERE

MERCOLEDI' 26 FEBBRAIO 2014

ASSOCIAZIONE “L’8 VOLANTE” 

L’Associazione “L’8 Volante” organizza il 4 Marzo dalle ore 17,30 alle ore 20,30 il  IV° FESTIVAL DELLE MASCHERE presso il Centro anziani di Ceglie M.ca.  Come ogni anno l’Associazione si avvale della collaborazione del DJ e Cantante  Donato Lerna che insieme all’Associazione musicale “Save Your Music” animeranno la serata per far divertire piccole e gradi maschere con musiche, balli, canti carnevaleschi e karaoke per tutte l’età. Lo slogan del Festival “Il bello delle maschere” non vuole specificare la bellezza in sé della maschera ma ciò che può nascondere, al di là di chi la indossa. La maschera alle volte può aiutare l’uomo a sfuggire alla realtà fatta di disagi sociali, fisici e ambientali che non gli permette di volare liberamente  in questa società offuscata da pregiudizi e “mascherine  interne”.
Il titolo dello slogan è stato voluto per dare un volto e un’anima: al di là di questi colori si celano i volti e i corpi di un bambino, di un ragazzo o di un anziano che nascondono e nutrono le loro speranze e che Noi non vogliamo far disperdere nell’ingordigia umana, che non fa vivere insieme le persone.
La realtà che vogliamo creare con questa manifestazione è proprio quella di socializzare tutti insieme con i colori della musica, del canto e dare un volto vero alla socializzazione!

FINANZIAMENTI PER IL CENTRO RISVEGLI

MERCOLEDI' 26 FEBBRAIO 2014

IN ARRIVO I FINANZIAMENTI PER IL CENTRO RISVEGLIO

Nella giornata del 24 febbraio l'Assessore  Regionale al Welfare e alle Politiche per la Salute Dr.ssa Elena Gentile durante la conferenza stampa per la presentazione delle nuove linee guida per gli assegni di cura per gli ammalati di SLA e di SMA quindi affetti da gravissime malattie e  non autosufficienti, ha comunicato ufficialmente che entro Marzo 2014 saranno finanziati 3 progetti d'investimento per completare i lavori di adeguamento e  le dotazioni  tecnologiche richieste per i CENTRI RISVEGLIO di Ceglie M.ca , Canosa e Triggiano.

Come rappresentanti istituzionali del Centrosinistra cegliese, esprimiamo tutta la nostra soddisfazione per il lavoro svolto dai rappresentanti del Centrosinistra regionale che amministrano  la Regione Puglia.

Un particolare ringraziamento va al Assessore Elena Gentile per la sua attenzione verso la  nostra struttura territoriale, dopo aver rivisto la posizione sulla possibile allocazione di un ex OPG  oggi il Centro Risveglio inizia ad essere una realtà, esso rappresenterà per la nostra  città un  fiore all'occhiello e diventerà punto di riferimento di un  territorio più vasto qual'è  quello delle provincie di Brindisi, Lecce e Taranto.

L'impegno caparbio e quotidiano dei consiglieri comunali del PD,di  SEL e di Noi con Federico ha prodotto  importanti risultati che fanno ben sperare per il futuro del nostro presidio territoriale, avevamo visto bene  quando quasi in solitudine proponemmo l'istituzione a Ceglie di un Centro Risveglio.

Dopo diversi anni le nostre proposte iniziano a diventare realtà, sicuramente dobbiamo continuare sulla strada intrapresa, per dare a Ceglie tutti quei servizi sanitari necessari  a partire dalla RSA (Residenza Socio Assistenziale).

Giorno dopo giorno l'offerta sanitaria a disposizione della nostra comunità aumenta e si qualifica sempre di più, il finanziamento per il Centro Risveglio  consentirà la messa in sicurezza della nostra struttura e consentirà  l'avvio di una attività sanitaria di  eccellenza per tutto il territorio, in sinergia con il Centro di Riabilitazione Neurolesi e Motulesi San Raffaele.

Convinti che la comunità cegliese, a partire dalle istituzioni, debba continuare a  vigilare affinché le procedure siano rispettate, sia  nei tempi che nella sostanza, abbiamo chiesto la Convocazione di un Consiglio Comunale Monotematico per discutere “ dell' Attivazione della  struttura di riabilitazione extraospedaliera  “Centro Risveglio” .

In quella occasione faremo il punto della situazione, con l'auspicio che l'impegno di tutti possa garantire al nostro Presidio Territoriale quella qualificazione e quei servizi  di cui i nostri concittadini hanno tanto  bisogno.


                                                   I Consiglieri Comunali del Centrosinistra

Rocco Argentiero
    Tommaso Argentiero 
  Donato  Gianfreda    
Nicola Trinchera  

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

MARTEDI' 25 FEBBRAIO 2014  
APERITIVO CON L'AUTRICE

L'ASSOCIAZIONE GIOIA INCONTRA LA SCRITTRICE VITTORIA COPPOLA
CHE PRESENTERA' A CEGLIE MESSAPICA IL SUO ULTIMO LIBRO
“IMMAGINA LA GIOIA”
VENERDI' 28 FEBBRAIO 2014 – BLOOMING GARDEN CENTER


Sarà presentato venerdì 28 febbraio, presso il Blooming Garden Center di Ceglie Messapica, l'ultimo lavoro letterario firmato da Vittoria Coppola, “Immagina la gioia”. Sarà l'autrice stessa a parlare del suo libro pubblicato da Lupo Editore. Una storia emozionante che ha come protagonista Eva, una ragazza timida e amante della letteratura che si ritrova ad affrontare un difficile rapporto con la propria famiglia, in particolare con il fratello minore. Un racconto che parte dal nord dell'Italia arrivando fino al sole della Sicilia e che parla di valori familiari e della ricerca di un equilibrio interiore, affrontando determinati disagi e arrivando a una faticosa crescita personale. Un libro che segna il ritorno di Vittoria Coppola, scrittrice salentina che si è fatta apprezzare in passato con il suo primo libro “Gli occhi di mia figlia”, eletto 'Miglior romanzo del 2012- RaiTg1' nel sondaggio indetto dalla rubrica del TG1 'Billy, il vizio di leggere'. La presentazione del libro avrà inizio alle ore 18:30. L'evento è organizzato dall'Associazione GIOIA. L'evento rientra, infatti, nell'iniziativa “Aperitivo con l'Autrice” che l'associazione promuove per il 2014. L'aperitivo sarà offerto dai Fratelli Chirico del "Forno San Lorenzo". Ingresso gratuito. Per info 3383745216 o associazionegioia@gmail.com.  

ALCUNE SCENE GIRATE NELLA NOSTRA CITTA'

LUNEDI' 24 FEBBRAIO 2014
L'attrice
(VIDEO-STRALCIO DI UNA PROVA)

Stamane a Ceglie Messapica sono state girate delle scene di un film. Verso le ore 11:00 hanno utilizzato come location la biblioteca comunale e il palazzo Allegretti.

C'era una volta Rodolfo Valentino Secondo che invitò un estraneo al suo paese in Italia... 

RODOLFO è un lungometraggio ambientato nel sud Italia, basato su una storia vera. Segue le vicende di un giovane americano, Bob, alla deriva in Europa, che si ritrova infine in un paesello del sud Italia su invito di questa figura donchisciottesca nella quale si imbatte. Questo autentico disadattato italiano si fa conoscere al mondo come Rodolfo Valentino secondo. Con sullo sfondo la magica eppure cruda realtà della vita di campagna in Italia, questi due sconosciuti intraprendono un “road trip” nel corso di un giorno e una notte che si snoda tra umorismo e tragedia, come se Don Chisciotte stesso fosse partecipe del lungo viaggio.

L’AMBIENTAZIONE... 
Stufe a legna scoppiettano e rilasciano nuvole di fumo tra gli uliveti. Un treno locale attraversa la nebbia e la pioggia, scomparendo tra le verdi e profonde colline. Un paesaggio fatto di muri in pietra e campi arati. Una vita scandita dal peso inesorabile delle stagioni. In paese, i contadini sono avvolti da cappotti e dal fumo di sigaretta, seduti attorno a tavoli da gioco nei saloni dei bar. L’Italia, e la sua terra. Tante vite vecchie aggrovigliate come i nodosi tronchi secolari degli ulivi. Nate dalla terra, in vita grazie al lavoro della terra, e destinate a tornare alla terra.
D’un tratto, dalla quiete, il suono di un motore. Un ronzio in sottofondo. Il suono di una Vespa che si avvicina.
E’ Rodolfo Valentino Secondo, di nuovo in partenza. Ma in questo giorno speciale ha un amico con sé: Un americano che si fa chiamare Bob. Con una scintilla di ingenuità nei suoi occhi, il suo vestito bianco, perfetto come sempre, la sua rosa rossa sempre fresca nel taschino, Rodolfo e Bob se ne vanno in giro per il paesaggio pugliese; un tocco di vita. La solitudine è superata...


Il regista Caleb Burdeau
Pietro Ciciriello
Il regista con Pietro Ciciriello
I tecnici
Alcune prove

CONTO ALLA ROVESCIA

LUNEDI' 24 FEBBRAIO 2014
FOTO ANGELA BRUCOLI

CONTO ALLA ROVESCIA PER IL WEEK DEL GUSTO A CEGLIE MESSAPICA: APRE LA MED SCHOOL
Ultimi posti disponibili per i corsi di cucina gratuiti. Da venerdì 28 febbraio a domenica 2 marzo itinerari turistici con guida gratuita, sconti nelle strutture ricettive e la novità: il food shopping

Una tre giorni dedicata ai sapori di Puglia, tra lezioni di cucina, itinerari turistici, ospiti di altissimo livello. C’è tutto questo nel week end del gusto che, ancora una volta, farà di Ceglie Messapica la capitale della gastronomia di qualità. Senza dimenticare l’evento nell’evento, e cioè l’apertura al pubblico della sede definitiva della Mediterranean Cooking School. L’appuntamento è imperdibile: da venerdì 28 febbraio a domenica 2 marzo sono previste una serie di iniziative destinate ad appassionati della buona tavola, semplici curiosi, veri e propri gourmet, promosse dall’associazione Officina di Cucina Angelo Ricci presieduta dallo chef stellato Antonella Ricci.
Per l’occasione, numerose strutture della zona - come anticipato dall’assessore al Marketing Territoriale Angelo Palmisano - stanno proponendo pacchetti promozionali, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Si va dall’hotel con percorso benessere, alle suite nei trulli, passando per raffinate masserie (come quella di Cesare Fiorio, fra l’altro celebre ex direttore sportivo della Ferrari che adesso vive tra gli ulivi) e possibilità di mezza pensione a soli 50 euro al giorno. Insomma, un’offerta variegata e finalizzata alla volontà di fare rete, con proposte scontate fino del 20% rispetto ai tradizionali listini. Ma non è tutto: il week end prevede anche lezioni di cucina gratuite (venerdì e sabato alle 16.30, 18.00, domenica alle 10.30, 17.00 e 18.30) con dimostrazione di una ricetta tipica e mini degustazione finale. Ultimi posti disponibili: per prenotarsi è sufficiente mandare una mail a officinacucinaricci@gmail.com precisando in quale dei tre giorni e a che ora si vuole partecipare.
Da gustare, e non solo da ammirare, gli itinerari turistici nel centro storico, nelle grotte e nelle masserie della zona. Nel corso delle visite guidate gratuite, immancabile una tappa finale nell’ex convento dei Domenicani, oggi sede della neonata scuola di cucina. Si tratta di una location prestigiosa, con i suoi 2500 mq completamente restaurati, al punto da essere stata inserita nella rete dei musei del brindisino.
Orari visite guidate gratuite, ogni 30 minuti, nella sede della Med Cooking School (nel borgo antico): venerdì e sabato dalle 16.30 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30. Per le vie del borgo e nei dintorni sarà anche possibile effettuare un tour di shopping gastronomico, avendo a disposizione persino una guida del food personalizzata che condurrà i visitatori tra antichi forni a legna, il mercatino dell’ortofrutta locale e l’immancabile biscotto cegliese.
Per chi vuole impossessarsi dei “segreti” della buona cucina, dal 10 al 19 marzo al via il primo evento formativo del 2014 “I sapori del Mediterraneo”: 30 ore di formazione, aperto anche ai non cuochi. Docenti Antonella Ricci, Vinod Sookar, Antonella Millarte, Antimo Savese, Giovanni Bellanova e Tiziano Mita (costo 700 euro più iva, informazioni Cedfor: 0831.840607). Altre info sul Week End del Gusto pagina Facebook Mediterranean Cooking School Ceglie Messapica. 

RICHIESTA DI INTERVENTO

LUNEDI' 24 FEBBRAIO 2014
Stefano, per il tuo tramite, chiediamo l'intervento dell'assessore al ramo Santoro Pasquale.
A Ceglie Messapica nei pressi dell'ex ospedale vecchio, bisogna intervenire immediatamente, per mettere in sicurezza l'ingresso di un seminterrato "Turragne". Senza una senza porta di chiusura o senza indicazioni, può essere un pericolo costante per i bambini che transitano o che giocano nella zona oggetto della segnalazione.

APERTURA - INAUGURAZIONE

DOMENICA 23 FEBBRAIO 2014
Ultimi dettagli per l'inaugurazione della Mediterranea Cooking School di Ceglie Messapica.
video



OPERAZIONE DELLA FORESTALE

DOMENICA 23 FEBBRAIO 2014
Corpo Forestale dello Stato
Arresto in flagranza di reato di due persone per
evasione, furto aggravato e danneggiamento 
di piante nella pineta comunale Ulmo

Personale del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Ostuni congiuntamente agli uomini del Comando Provinciale di Brindisi hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di due persone intente a tagliare ed asportare piante di pino secolari, all’interno di una pineta adibita a Parco Comunale attrezzato, in contrada Ulmo a Ceglie Messapica.
Per gli arrestati sono stati contestati, oltre al reato di furto aggravato sui beni destinati al pubblico servizio e di pubblica utilità, anche quello di distruzione di bellezze naturali, tutti in concorso.
Si tratta di ............., di 43 anni, del posto, pluripregiudicato per reati di vario genere già sottoposto a regime di arresto domiciliare e per questo deferito all’A.G. anche per reiterata evasione. L’altro arrestato è ............., di 25 anni, figlio del predetto........., anche questo pregiudicato. I due uomini, sono stati arrestati e consegnati ai domiciliari su disposizioni del P.M. procedente, Dott.ssa Chimenti della Procura della Repubblica di Brindisi.
Le indagini erano iniziate più di anno fa, quando da accertamenti e su segnalazione sia di diversi cittadini sia dall’Amministrazione Comunale, era emerso che all’interno del parco Comunale, e nelle vicinanze si verificavano ripetuti furti e tagli indiscriminati di piante. Erano iniziati pertanto appostamenti, ed altre attività finalizzate all’individuazione dei responsabili, fino agli arresti dell’altro giorno, quando i due uomini sono stati sorpresi a tagliare due piante di grosse dimensioni.
Dal risvolto delle indagini è emerso che, i carichi di legna venivano portati presso l' abitazione dei .........per essere lavorata con uno spaccalegna e successivamente caricata su un camion e portata via.
 Si è proceduto a sottoporre a sequestro penale il trattore, le motoseghe, la spaccalegna ed altro materiale usato per il furto. Dalle verifiche è emerso che erano state asportate oltre un centinaio di alberi.
Continua l’attività di prevenzione e repressione del Corpo Forestale dello Stato diretta a  tutelare il patrimonio boschivo nazionale da tutte quelle attività illecite che portano a una  rapida distruzione delle foreste e dei boschi Italiani.

CERIMONIA DI PRESENTAZIONE

DOMENICA 23 FEBBRAIO 2014
Dott.ssa Ilaria Luca
Ieri alle ore 18:30, si è tenuta  la cerimonia di presentazione dell’Università per la mediazione linguistica ad indirizzo turistico “San Pellegrino”. L’evento è stato ospitato nell'Hotel Madonna delle Grazie di Ceglie Messapica. 

Dott.ssa Irene Palmisano
Prof. Stefano Arduini
Dott. Antonio Zorgati
Pietro Mita

NOTA DI TOMMASO

DOMENICA 23 FEBBRAIO 2014
Nota sul reintegro nelle sue funzioni del Presidente del Consiglio Comunale di Ceglie Messapica Nicola Ciraci

Sulla questione della sentenza del Tar sez. di Lecce che annulla i provvedimenti del Consiglio Comunale di Ceglie del 28.08.2013, approvati dalla maggioranza del sindaco Caroli,riguardanti la Mozione di sfiducia al Presidente in carica Nicola Ciraci e successivamente, dopo due votazioni, l’elezione del nuovo Presidente Giovanni Argentiero, come forze di opposizione avevamo abbondantemente sostenuto che l’esito del ricorso  era scontato. Non c’erano, a sostegno dell’atto amministrativo, elementi tecnici amministrativi tali da poter giustificare l’efficacia, anche in presenza dei voti necessari, di una Mozione di sfiducia al Presidente.
La normativa e la giurisprudenza, in più occasioni, hanno evidenziato, in maniera chiara, che il Presidente del Consiglio Comunale, una volta eletto, non può e non deve avere come garanzia di sopravvivenza amministrativa il rapporto fiduciario con una parte del Consiglio Comunale ma il suo ruolo viene garantito esclusivamente dell’espletamento delle sue funzioni e responsabilità in modo super partes, neutrale e garante del rispetto delle specifiche funzioni e delle competenze dell’organo consiliare.
Quando la questione ci è stata sottoposta, non ci siamo chiesti quale dei due Presidenti ci piaceva di più o per convenienza politico elettorale quale dei due poteva giovare maggiormente alla nostra causa, ma ci siamo impegnati a sostenere e far  rispettare le leggi e regolamenti comunali.
In tutta coscienza non mi sento, in questa situazione, dopo aver sostenuto certe posizioni e evidenziato l’inconsistenza della Mozione di sfiducia, di fronte ad una sentenza del TAR i cui elementi sono tutti, ripeto tutti, riscontrabili nei nostri interventi in Consiglio Comunale, lanciare lo slogan che per noi  una soluzione o l’altra non faceva differenza, come se in quel momento dell’attività amministrativa della città noi eravamo dei corpi estranei incapaci di assumersi le proprie responsabilità.
Invece no. Noi in merito alla Mozione di sfiducia al Presidente del Consiglio, poi annullata dal TAR, siamo stati, in maniera attiva, come compete al nostro ruolo di consiglieri comunali, dalla parte del rispetto della legge, contro la demagogia, l’inconsistenza amministrativa e la superficialità di chi crede che basti un voto in più per poter fare quello che si vuole.
Nella seduta del Consiglio Comunale del 28 agosto 2013 non siamo stati convocati per decidere chi volevamo come Presidente del Consiglio Comunale, ma avevamo la responsabilità di salvaguardare leggi e regolamenti comunali e questo rientra nelle piene facoltà  e doveri dei consiglieri comunali di opposizione.
Le norme evidenziavano, in maniera fin troppo chiara, che non c’erano le condizioni per sfiduciare il Presidente in carica, pertanto, tra una  soluzione o l’altra, non ritengo  che per noi sarebbe stata  la stessa cosa.
Per quello che mi riguarda il primo impegno che chiedo al Presidente del Consiglio Comunale, Nicola Ciraci, reintegrato nelle sue funzioni in conseguenza della sentenza del TAR sezione di Lecce, è il pieno rispetto dei compiti e funzioni della Conferenza  dei Capigruppo, con particolare riferimento all’art. 9 del Regolamento “L’ordine del giorno del Consiglio Comunale, sentita la Conferenza dei Capigruppo, predisposto su proposta compiutamente istruita…. è formulato e diramato dal Presidente del Consiglio”.
 L’inosservanza di quel “predisposto in maniera compiuta” è uno degli elementi che rende inutili, improduttive e litigiose alcune sedute di Consiglio Comunale.
Basterà questo impegno e per quello che mi riguarda tornerò a partecipare alle convocazioni della Conferenza dei Capigruppo.

                     Tommaso Argentiero
       Consigliere Comunale di Ceglie Messapica

EVENTO DI PRESENTAZIONE

SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Università in mediazione linguistica
di BrindisiReport.it 
CEGLIE MESSAPICA – Questo pomeriggio alle 18, in occasione dell’apertura della nuova sede Oxford College Mita di Fasano e Ceglie Messapica, si terrà la cerimonia di presentazione dell’Università per la mediazione linguistica ad indirizzo turistico “San Pellegrino”. L’evento sarà ospitato nella splendida cornice dell’Hotel Madonna delle Grazie di Ceglie Messapica in via Ceglie-Fedele Grande.
Pierino Mita
Pierino Mita
L’accordo stretto fra la Fondazione Universitaria “San Pellegrino” di Misano Adriatico e l’Oxford College Mita sede centrale di Ceglie Messapica mira a portare grosse novità al territorio, sia in termini di opportunità lavorative che occupazionali.
L’Università San Pellegrino, istituzione capace di coniugare l’efficenza di una organizzazione snella e flessibile con una qualità dell’insegnamento degna delle migliori facoltà nazionali e internazionali e la scuola Oxford College Mita, una delle scuole piu’ radicate nel territorio nazionale, metteranno a disposizione competenze e professionalità maturate negli anni, proponendo corsi di laurea in mediazione linguistica con indirizzo turistico.
Il logo dell'Oxford College Mita
Il logo dell’Oxford College Mita
Pietro Mita, responsabile Oxford, ribadisce l’enorme potenziale che rappresenta compiere un corso di studi di questa portata sia per il territorio pugliese che per tutto il Mezzogiorno d’Italia, che potrà usufruire della possibilita’ di frequentare un vero e proprio campus inglese a km-0 con un sostanziale abbattimento dei costi sostenuti dalle famiglie. «Le rette per la frequenza della Università San Pellegrino – dice Mita – saranno alla portata di tutte le famiglie, e ci saranno agevolazioni per i meno abbienti, affinchè questa Università diventi per tutti una occasione da cogliere».

IL FUNERALE

SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Oggi alle ore 15:00, partendo dalla propria abitazione, si svolgeranno i funerali del Rag. Michele Laveneziana. Il corteo funebre raggiungerà la Chiesa di San Rocco per la celebrazione della Santa Messa.

EVENTO AL LABORATORIO URBANO

SABATO 22 FEBBRAIO 2014
I relatori
"I sistemi delle pene tra presente passato e futuro"
                Si è svolto al Laboratorio Urbano il convegno organizzato dalla Laf
                Fasano - Il Laboratorio urbano di Fasano ha ospitato il convegno "sistemi delle pene tra passato presente e futuro" a cura dell'Associazione Laf (libera associazione forense) di Fasano - Cisternino. Durante il convegno è stata colta l'occasione per presentare l'ultimo libro scritto da uno dei relatori, l'avv. del Foro di Brindisi nonché Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Brindisi Augusto Conte intitolato "Ordinamenti giuridici e sistemi delle pene nei territori italiani pre-unitari". Già durante l'introduzione è parso chiaro lo scopo del convegno: capire quanto e come i sistemi di pena siano cambiati - ed evoluti - e quanto possiamo imparare dagli errori del passato evitando, così, di ricommetterli. Questo, infatti, è stato il concetto chiave esposto dal Presidente della Laf, l'avv. Italia Ditano, che ha citato un episodio (descritto nel lavoro di Conte) in cui, subito dopo l'unificazione italiana, gli avvocati e i giudici di Palermo si sono ribellati a causa della soppressione delle sedi giudiziarie, cosa accaduta recentemente sempre in Italia. Il libro, quindi, nonostante descriva i sistemi delle pene fino al Risorgimento, è estremamente moderno e attuale.                 
                Successivamente è intervenuto il docente dell'Università di Bari, l'avv. Nicola Colonna che ha esposto, in maniera molto chiara e concisa, come e perchè il modo di esercitare la pena sia cambiato. Si è partiti dal Medioevo quando il potere politico e giudiziario era gestito dalla stessa persona, il sovrano o feudatario, passando per il concetto di Leviatano di Hobbes, per Montesquieu e Rosseau fino ad arrivare all'Illuminismo, periodo in cui finalmente si è capito che la pena non deve essere spettacolarizzata ma deve servire a rieducare il cittadino. Nella modernità, invece, è stato introdotto il concetto di reclusione che, però -continua l'avv. Colonna - non deve essere considerato un passo indietro.  
                Infine è intervenuto l'avv. Augusto Conte che, dopo i dovuti ringraziamenti nei confronti delle ottime introduzioni al suo lavoro, ha esposto uno dei problemi italiani che urge risolvere: l'affollamento delle carceri e la conseguente condizione dei detenuti. Secondo l'avv. Conte, infatti, più che la reclusione deve essere attuata la decriminalizzazione. Per descrivere il suo lavoro, che è una novità unica in quanto è la prima volta che vengono raccolti tutti insieme i sistemi giudiziari pre-unitari, si è partiti dalla copertina che raffigura un' incisione del Pinelli che rappresenta proprio la spettacolarizzazione della pena. Successivamente si è descritto il codice italiano post-unitario adottato da Cavour a fine 800: si è optato, infatti, per l'unità legislativa nel novembre del 1861 adottando gran parte del codice di Sardegna e, sottolineando, quindi, come il sud in realtà non fosse così estraneo al processo di unificazione. L'intervento dell'avv. Conte si è concluso con una simpatica vicenda che ha coinvolto Alessandro Manzoni il quale è stato in causa per ben 22 anni per problemi di pirateria.
 fonte e foto GO.FASANO.IT


LA COMPAGNIA TEATRALE RINGRAZIA

SABATO 22 FEBBRAIO 2014
La compagnia teatrale
Il gruppo teatrale amatoriale M. S.S. Assunta, ringrazia pubblicamente, tutti i cegliesi che hanno seguito al teatro comunale la commedia "Discitele sembe sine". L'incasso delle due serate è stato così ripartito: euro 1.400,00 al Banco opere di carità della Chiesa Madre ed euro 1.000,00 alla Croce Rossa sezione di Ceglie Messapica.